Quantcast
facebook rss

Interventi sulla Provinciale Ripaberarda: senso unico alternato per evitare chiusure

VIABILITA' - E' stato stabilito in un incontro tra Provincia, Anas e sindaci del Comuni interessati. Loggi: «Necessario mettere in sicurezza l'arteria limitando i disagi»
...

Il presidente Loggi e il vice presidente Borraccini (foto Giandomenico Lupi)

 

I lavori sulla strada provinciale 73 a Ripaberarda di Castignano, sono stati al centro di un incontro in videoconferenza tra il Servizio Viabilità della Provincia di Ascoli, l’Anas ed i sindaci dei Comuni interessati, oltre a Castignano quindi anche Appignano e Rotella.

 

L’obiettivo è stato quello di pianificare e definire al meglio la prosecuzione dell’opera, coniugando sicurezza e sostenibilità di tempi e modalità di realizzazione. In particolare, è stata prevista la proroga di una settimana della chiusura del tratto – compreso tra l’incrocio della Provinciale 4 Appignano e la 181 Colleguardia – dove sono in corso vari interventi di ripristino.

 

La riapertura  del tratto  è prevista per il prossimo 21 ottobre. E’ stato inoltre istituito il senso unico alternato, regolato da impianto semaforico sulla stessa Provinciale 73 Ripaberarda, da lunedì 17 ottobre fino al 18 novembre. Una volta terminati questi lavori si procederà con la realizzazione degli asfalti.

 

«Nell’incontro – ha evidenziato il presidente della Provincia di Ascoli Sergio Loggi – sono stati sottolineati gli sforzi intrapresi da Provincia e Anas, in qualità di soggetto attuatore, per mettere in sicurezza un’arteria così importante riducendo al massimo i disagi per la popolazione a seguito delle chiusure necessarie per effettuare le lavorazioni sulla sede stradale e la sua messa in sicurezza».

 

«Si è stabilito di comune accordo – ha sottolineato il vice presidente della Provincia e sindaco di Rotella Giovanni Borracciniche, nei prossimi giorni, verrà riaperto il tratto di strada attualmente interessato dalla chiusura tenuto conto che i lavori si stanno per concludere e verrà istituito un senso unico alternato regolato da semaforo, scongiurando così la tanto temuta chiusura totale del tratto interessato, situato poco più a monte tra le frazioni di Sant’Angelo di Castignano e il primo incrocio per Appignano del Tronto».

 

«L’obiettivo della Provincia – ha poi concluso Loggi – è quello di intervenire, passo dopo passo, su tutto il sistema della mobilità di competenza, siamo infatti consapevoli che ci sono varie situazioni di criticità a cui vanno date soluzioni e, in questa prospettiva, stiamo utilizzando tutte le risorse a disposizione per dare risposte ai vari comprensori in stretto raccordo con i sindaci con i quali c’è un confronto continuo su problematiche e priorità di azioni e progettualità».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X