Quantcast
facebook rss

Incendio in contrada Faiano, massiccio intervento dei Vigili del fuoco

ASCOLI  Per evitare che le fiamme si propaghino interessando le abitazioni della zona, una dozzina di uomini e sette automezzi stanno operando da terra, più l'elicottero "Drago" dall'alto con i rifornimenti di acqua organizzati al piazzale dello stadio con l'utilizzo dei vasconi. Con il calare del buio ha poi rientro alla base. Situazione sotto controllo, prosegue il monitoraggio dei pompieri
...

L’elicottero dei Vigili del fuoco scarica acqua sulle fiamme

 

di Andrea Ferretti

 

AGGIORNAMENTO DELLE ORE 19 – A Faiano incendio sotto controllo. L’elicottero “Drago” dei Vigili del fuoco, dopo aver fatto la spola con il rifornimento di acqua nei vasconi preparati e riempiti nel piazzale dello stadio “Del Duca”, con l’avvicinarsi del buio ha fatto già rientro alla base di Pescara. I pompieri del Comando di Ascoli restano comunque sul posto per monitorare la situazione e l’eventuale ripresa di qualche piccolo focolaio.

 

****************************************

 

Incendio ad Ascoli, nella zona di contrada Faiano, non lontano dalla caserma del Comando provinciale dei Carabinieri. Hanno preso fuoco delle sterpaglie, poi le fiamme si sono estese. Al momento non sono per fortuna coinvolte abitazioni, che si trovano comunque molto vicine.

 

Quando è scattato l’allarme si sono portati sul posto i Vigili del fuoco di Ascoli che stanno lavorano da terra con l’impiego di una dozzina di uomini e sette automezzi.

 

E’ stato chiesto anche l’intervento di “Drago”, l’elicottero dei pompieri, che è giunto ad Ascoli dalla base di Pescara, e che sta facendo la spola con il piazzale dello stadio “Del Duca” dove i vigili provvedono a riempire di continuo i vasconi che vengono portati lì a Piazzale Rozzi e poi utilizzati per rifornire il serbatoio d’acqua dell’elicottero.

 

Il fumo si è levato altissimo, ben visibile da tutta la città. Il traffico ha subìto un rallentamento lungo la vicina Circonvallazione a causa, come sempre accade in questi casi, della curiosità di chi si trova alla guida.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X