Quantcast
facebook rss

La morte di Satwant Singh, l’avvocato Mascitti: «Presentata denuncia per omicidio volontario». C’è un indagato

TRAGEDIA - Il legale che difende i familiari del 29enne morto a Bivio Cascinare: «Dal racconto dei familiari mi sento di riferire che si è trattato di un brutale omicidio, ipotesi di reato per cui, appunto, si è sporta denuncia»
...

L’avvocato Danilo Mascitti

 

Questa mattina, martedì 18 ottobre, è stato nominato difensore dei parenti di Satwant Singh, il 29enne deceduto la scorsa notte a causa di una coltellata all’addome, in un appartamento a Bivio Cascinare, Sant’Elpidio a Mare (Fermo).

 

Oggi l’avvocato Danilo Mascitti, del foro di Fermo, ha presentato un esposto-denuncia per omicidio volontario dopo aver ricevuto l’incarico di assistere i familiari di Satwant da parte dello zio paterno e del cugino della vittima, gli unici parenti che il ragazzo indiano deceduto aveva in Italia.

 

«Ho presentato un esposto-denuncia per omicidio volontario, chiedendo l’autopsia sul cadavere, anche al fine – spiega il legale – di far partecipare un nostro consulente all’esame per accertare le cause della morte e assicurare le prove alla giustizia. Satwant Singh aveva 29 anni e domiciliava da diversi mesi a Sant’Elpidio a Mare, in quanto lavorava a Civitanova Marche. Ho dato, come difensore, la più ampia disponibilità alla collaborazione alle autorità. Dal racconto dei familiari – aggiunge – mi sento di riferire che si è trattato di un brutale omicidio, ipotesi di reato per cui, appunto, è stata sporta denuncia. Al momento vige il più stretto riserbo, ma abbiamo la più grande fiducia nell’operato della magistratura cui spetterà il compito di ricostruire gli eventi».

 

Intanto in queste ore è emersa anche la notizia, in via ufficiosa, che ci sarebbe un indagato per omicidio.

g.f.

 

La lite finisce con una coltellata: muore il 28enne Satwant Singh, che aveva la residenza a Comunanza (Foto)

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X