Quantcast
facebook rss

Lutto ad Ascoli per la morte di Walter Calcagni, domani il funerale

AVREBBE compiuto 62 anni tra qualche giorno, domenica 23 ottobre. Era ricoverato all'ospedale di Ancona dove le sue condizioni si sono purtroppo aggravate. Aveva fondato e portato avanti per anni prima l'agenzia "Simbiosi" e poi "Cuore Azzurro". Fino alla pensione era stato finanziere presso la Tenenza di Porto San Giorgio. Ultimo saluto a San Giacomo della Marca
...

Walter Calcagni

 

di Andrea Ferretti

 

Lutto ad Ascoli per la morte di Walter Calcagni, ex finanziere (fino alla pensione prestava servizio presso la Tenenza di Porto San Giorgio) che aveva creato e portato avanti, anche insieme alla sorella Patrizia, l’agenzia di comunicazione “Simbiosi”, poi negli ultimi tempi “Cuore Azzurro”, sempre in prima fila sul fronte della solidarietà e del sociale.

 

Per anni aveva proseguito sulle orme del padre che aveva fondato e per anni diffuso “Il Corriere del cittadino”, una testata che viene ricordata anche per il premio “L’ascolano dell’anno”.

 

Walter Calcagni, anche per conto dell’Amministrazione comunale, aveva organizzato numerosi eventi ad Ascoli. Ricordiamo il “Villaggio di  Natale” con la pista di ghiaccio in Piazza Arringo, le iniziative in occasione degli appuntamenti di Natale e Carnevale, l’arrivo della Befana in Piazza del Popolo, molto attesa e dedicata ai bambini, con le Befane che si calavano da Palazzo dei Capitani per poi distribuire dolciumi a tutti i presenti.

 

Tra le sue innumerevoli iniziative, in tanti non possono non ricordare il velo da sposa più lungo del mondo (occupava l’intero Corso Trento e Trieste) che fece fare l’ingresso ad Ascoli nel “Guinness dei primati”.

 

Walter era ricoverato all’ospedale di Ancona, dove le sue condizioni si sono purtroppo aggravate. Fra pochi giorni, domenica 23 ottobre, avrebbe compiuto 62 anni. Lascia la moglie Stefania, la figlia Cristina, le sorelle e la madre. Il funerale domani alle ore 15 nella chiesa di San Giacomo della Marca a Porta Cappuccina.

 

Condoglianze dalla redazione di Cronache Picene.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X