Quantcast
facebook rss

Restyling del Ballarin, Nos si oppone al progetto di Canali: «Tradite le aspettative dei cittadini»

SAN BENEDETTO - Per il coordinatore di lista Lorenzo Ribeca, la proposta progettuale avanzata dall'archistar rappresenterebbe un tradimento delle aspettative dei cittadini e di quanto detto dal sindaco Spazzafumo in campagna elettorale
...

Lorenzo Ribeca con Aurora Bottiglieri, Daniele Primavera e i componenti della lista Nos

 

di Giuseppe Di Marco

 

Sono toni tutt’altro che concilianti, quelli riservati dalla lista Nos, rappresentata in Consiglio comunale dalla dottoressa Aurora Bottiglieri, nei confronti dell’ipotesi progettuale illustrata alcuni giorni fa dall’architetto Guido Canali alla maggioranza. Un elaborato che è stato sposato da una parte della coalizione di governo, ma che dai banchi dell’opposizione è vista come totalmente opposta alle istanze dei sambenedettesi.

 

«Nei giorni scorsi – afferma il coordinatore Lorenzo Ribecasi è appresa dalla stampa la bozza del progetto Ballarin realizzata dall’archistar Canali. Con rammarico constatiamo che l’idea si allontana definitivamente dal progetto sottoscritto dal sindaco Spazzafumo in campagna elettorale, disattendendo quanto promesso ai cittadini. Ricordiamo che il progetto del comitato “Ballarin, porta della città, un parco inclusivo sul mare”, il cui presidente è Fabrizio Marcozzi, è stato sottoscritto non solo dall’attuale sindaco ma anche dagli altri tre candidati sindaci, rappresentando quindi una chiara volontà espressa dai cittadini sambenedettesi».

 

Il coordinatore rammenta le caratteristiche che dovrebbe avere la proposta progettuale per il restyling dell’ex stadio.

 

«Nos ritiene che il progetto Ballarin debba rispettare quanto meno le linee guida del progetto sottoscritto dal sindaco – continua Ribeca – e cioè destinazione a verde pubblico, viabilità spostata a ovest, abbattimento delle mura del vecchio stadio, estensione del parco fino al mare. Questo tradimento nelle aspettative dei cittadini è incomprensibile ma in linea con i comportamenti dell’attuale amministrazione in considerazione di quanto si apprende su un’altra importante vicenda: il nuovo ospedale. Infatti sono stati individuati due siti per la costruzione del nuovo ospedale senza coinvolgere la cittadinanza e i comitati di quartiere interessati».

 

In generale, Nos denuncia la mancanza di partecipazione su quelli che sono i temi principali per il rilancio della città: «Non possiamo fare altro che constatare con rammarico il modo di agire in totale isolamento dell’attuale giunta comunale a dispetto di quanto sbandierato in campagna elettorale quando la stessa assicurava il coinvolgimento di tutte le forze politiche e della cittadinanza sulle questioni rilevanti per il territorio comunale».

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X