Quantcast
facebook rss

Commemorazione dei defunti, Spazzafumo: «Qui riposa la storia della nostra città» (Foto)

SAN BENEDETTO - Alla deposizione della corona, il primo cittadino ha ricordato gli ex sindaci scomparsi: «Provo gratitudine verso coloro che hanno dedicato il loro tempo al benessere e al miglioramento della comunità sambenedettese»
...

Il sindaco Spazzafumo depone la corona all’ingresso del cimitero

 

di Giuseppe Di Marco

 

Com’era facile prevedere, nel giorno della commemorazione dei Defunti il civico cimitero di San Benedetto, in zona Ponterotto si è gremito di persone, recatesi in visita ai cari estinti. Parcheggi gremiti e viabilità modificata per assistere anche alla breve cerimonia istituzionale, presieduta dal sindaco Antonio Spazzafumo.

 

Come da tradizione, nel giorno di Ognissanti il primo cittadino, alle 11 di mattina, si è recato al cimitero per deporre una corona al suo ingresso. Tanti i rappresentanti delle autorità fra i convenuti che hanno assistito alla visita di Spazzafumo, come quelli dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e della Polizia. Presenti al discorso anche il direttore di Area Vasta 5 Massimo Esposito, gli assessori comunali Laura CamaioniAndrea Sanguigni e la consigliera Giselda Mancaniello.

 

«Un anno fa, proprio qui al civico cimitero, ho presieduto la prima cerimonia ufficiale del mio mandato – ha detto il sindaco Spazzafumo dopo aver deposto la corona – Si è trattato di un’occasione particolare. Chi c’era lo ricorderà, l’emozione è stata grande, resa ancora maggiore dalla consapevolezza dell’importanza, per tutti, del luogo in cui ci troviamo. Qui riposano la memoria e l’affetto di tutti i sambenedettesi. Qui riposano coloro che hanno fatto, nelle vicende quotidiane che non salgono agli onori delle cronache o nei grandi momenti di questa collettività, la storia della nostra città. In questo giorno tutta la comunità rende omaggio a queste memorie, a questi affetti e a tutti le persone il cui ricordo è in eterno scolpito nel marmo quanto nei nostri cuori».

 

Uno dei momenti della cerimonia all’ingresso del civico cimitero

 

Il primo cittadino si è poi soffermato sui doveri delle istituzioni locali: «Il compito dell’Amministrazione comunale è di tenere in ordine questo posto, curarne il decoro: non è soltanto un obbligo di legge, è il modo in cui l’ente comune rende il suo omaggio ai suoi cittadini che hanno concluso la loro esistenza terrena. Adesso mi recherò a rendere omaggio ai miei predecessori, in segno di gratitudine verso coloro che hanno dedicato una parte importante del loro tempo su questa terra al benessere e al miglioramento della comunità sambenedettese».

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X