Quantcast
facebook rss

La palestra della “Manzoni” chiude per infiltrazioni, Forza Italia: «Grave disservizio, il Comune intervenga»

SAN BENEDETTO - La circolare di chiusura è stata diramata pochi giorni fa dalla dirigenza dell'Isc Nord. Stefano Muzi e Annalisa Ruggieri chiedono spiegazioni: l'edificio aveva appena ricevuto un intervento di adeguamento sismico
...

La palestra della scuola media “Manzoni”

 

di Giuseppe Di Marco

 

La palestra della scuola media “Manzoni” chiude temporaneamente i battenti per infiltrazioni. L’edificio, che recentemente è stato oggetto di un intervento di messa in sicurezza, resterà indisponibile fino alla risoluzione dei problemi.

 

Ad alzare la voce è il nucleo sambenedettese di Forza Italia, che esorta il Comune ad intervenire nel più breve tempo possibile, chiedendo anche come sia stato possibile non rendersi conto per tempo di questa situazione.

 

«Apprendiamo con preoccupazione – attaccano la coordinatrice comunale Annalisa Ruggieri e il capogruppo in Consiglio Stefano Muziche la dirigenza dell’Istituto Scolastico Comprensivo Nord, con nota ufficiale del 4 novembre, abbia disposto l’interdizione all’uso della palestra “Manzoni”, fino a nuova comunicazione, a seguito della riscontrata valutazione di rischio, evidenziata dal proprio responsabile della sicurezza. Riteniamo grave questa improvvisa interruzione di servizio, da imputare ad infiltrazioni di acqua piovana nella copertura dell’edificio, soprattutto perché la struttura scolastica in oggetto è stata recentemente interessata da lavori di ristrutturazione e riconsegnata all’uso della comunità locale studentesca soltanto un anno e mezzo fa, nell’aprile del 2021».

 

Il plesso scolastico che insiste fra Via Ferri e Via Aleardi, va ricordato, è ancora oggetto di un importante intervento di adeguamento sismico partito nel gennaio 2021, che include la parziale demolizione e il rifacimento, mantenendo i soli elementi strutturali dell’edificio.

 

I forzisti, pertanto, chiedono l’immediato intervento dell’Amministrazione comunale. «Auspichiamo che l’assessore competente, congiuntamente al relativo ufficio comunale, si attivi prontamente – proseguono Muzi e Ruggieri – per porre in essere una risolutiva manutenzione ed un intervento che al contempo limiti i disagi dovuti dal disservizio in questione e salvaguardi la sicurezza dei bambini e del personale tutto che fruisce dei relativi locali».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X