Quantcast
facebook rss

Litiga con la fidanzata poi tenta il colpo in gioielleria: «Volevo darle qualcosa per fare pace»

DALLE MARCHE - Utilizzando la grata di un tombino, ha cercato di sfondare la vetrata. Il 27enne è stato arrestato e posto ai domiciliari. E' accaduto ad Ancona
...

Utilizzando la grata di un tombino, stava cercando di sfondare la vetrina di una gioielleria in via Cristoforo Colombo, ad Ancona.

 

La segnalazione è però giunta alla centrale operativa della Questura che sul posto ha subito inviato le Volanti. Gli agenti hanno subito rintracciato l’uomo che ha cercato di allontanarsi come se nulla fosse. E’ stato però raggiunto, bloccato e identificato.

 

Si tratta di un italiano di 27 anni. Era in evidente stato di alterazione dovuta all’abuso di alcool e sostanze stupefacenti. I poliziotti hanno poi sentito il residente che aveva segnalato il fatto: era stato svegliato dall’allarme della gioielleria e, affacciatosi alla finestra, aveva visto il giovane che dopo aver preso la grata di un tombino l’aveva scagliata ripetutamente contro la vetrina della gioielleria.

 

La vetrata del negozio ha riportato evidenti scheggiature. A terra c’era ancora la grata. Il 27enne ha riferito che dopo aver litigato con la compagna, e dopo aver fatto uso di alcool e di crack, aveva tentato di rubare alcuni gioielli da regalare alla fidanzata per fare pace.

 

Colto in flagranza, il giovane è stato arrestato per tentato furto aggravato, poi portato in Questura. Quindi posto ai domiciliari, dove resta anche dopo l’udienza di convalida.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X