Quantcast
facebook rss

Accoltellato al collo durante una lite, preso l’aggressore: era arrivato ad Ascoli

SAN BENEDETTO - E' stato fermato e portato in Caserma, dove si attende la convalida del giudice per l'eventuale misura cautelare. L'operazione è stata condotta dai Carabinieri della Compagnia rivierasca , fin da subito sulle sue tracce
...

AGGIORNAMENTO – Il cerchio si è stretto nella notte intorno al presunto aggressore del 33enne, accoltellato al collo ieri, 11 novembre, a San Benedetto.

Il presunto autore del colpo – sferrato durante una lite – era fuggito ed era riuscito ad arrivare ad Ascoli, dove è stato tuttavia preso e condotto in Caserma, in attesa della decisione del giudice, dai Carabinieri della Compagnia di San Benedetto, fin da subito sulle sue tracce.

Nel frattempo, già da ieri sera sono migliorate le condizioni del 33enne ferito: resta grave ma non è in pericolo di vita.

***

Un uomo è stato accoltellato al volto ed al collo, probabilmente durante una lite: è molto grave. E’ accaduto intorno alle ore 16 di oggi, venerdì 11 novembre, a San Benedetto, in via Monte Conero, una traversa di Viale dello Sport, in zona Ragnola.

 

Sono state numerose le chiamate giunte alla centrale operativa del 118 di Ascoli, che ha inviato sul posto l’ambulanza della Potes di San Benedetto.

 

Gli operatori sanitari, viste le condizioni del paziente, un 33enne di origini straniere, hanno chiesto l’intervento dell’eliambulanza che è atterrata poco dopo nella piazzola antistante l’Istituto Capriotti, a circa trecento metri dal luogo del ferimento. E’ lì che “Icaro” ha caricato il ragazzo per trasferirlo all’ospedale Torrette di Ancona. E’ confermato che le sue condizioni sono gravi, ma non corre pericolo di vita.

 

I Carabinieri della Compagnia di San Benedetto sono al lavoro per ricostruire l’accaduto e, soprattutto, rintracciare l’aggressore che è stato visto fuggire a piedi dal luogo del ferimento. Il cerchio probabilmente si sta stringendo.

 

m.n.g.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X