Quantcast
facebook rss

Arrestato l’accoltellatore di Via Monte Conero: è un ascolano di 27 anni, aveva ancora i vestiti sporchi di sangue, l’accusa è di tentato omicidio

SAN BENEDETTO - Individuato dai Carabinieri il responsabile della violenta aggressione avvenuta ieri pomeriggio in zona Ragnola a Porto d'Ascoli. Rapide e dal buon esito le indagini dei militari dell'Arma che lo hanno ammanettato ad Ascoli. Migliorano intanto le condizioni del macedone di 33 anni ferito al volto e al collo
...

Via Monte Conero dove è avvenuto l’accoltellamento

 

E’ durata poche ore la fuga dell’accoltellatore che ieri pomeriggio, venerdì 11 novembre, ha aggredito il macedone di 33 anni in Via Monte Conero, a Porto d’Ascoli. I Carabinieri lo hanno individuato e arrestato ad Ascoli.

 

Si tratta di un 27enne, residente nel capoluogo dove era subito tornato dopo essere fuggito a piedi, per tentare di sfuggire alla cattura. E’ conosciuto alle Forze dell’ordine ed ora dovrà rispondere di un’accusa pesantissima: tentato omicidio. Quando i Carabinieri l’hanno fermato aveva ancora i vestiti sporchi di sangue.

 

La caserma dei Carabinieri di San Benedetto

A coordinare le indagini, rapidissime e dal buon esito, i militari del Reparto operativo provinciale. Hanno operato anche i colleghi del Nucleo investigativo e delle Compagnie sia di San Benedetto (dove è avvenuta l’aggressione) che di Ascoli (dove è avvenuto l’arresto).

 

Insomma, un bel lavoro di squadra dei Carabinieri i quali, dopo aver raccolto alcune testimonianze, si sono subito gettati sulle tracce della persona che è poi finita in manette.

 

E’ stato portato prima in caserma e poi condotto nel carcere di Marino del Tronto dove si trova ora a disposizione della Procura della Repubblica di Ascoli. L’udienza di convalida si terrà all’inizio della prossima settimana.

 

Le indagini, ovviamente, proseguono per capire quale sia stato il movente che ha portato i due a quella lite di ieri pomeriggio, iniziata all’interno di un’automobile e poi degenerata nell’aggressione che arrivata a un niente dalla tragedia.

 

Il 33enne è stato ferito con un paio di fendenti al volto e al collo. Immediate sono giunte numerose richieste di soccorso sia al 118 che al 112 da parte dei residenti di Via Monte Conero, tranquilla (almeno fino a ieri) strada che in zona Ragnola, all’altezza della chiesa della Sacra Famiglia, collega Viale della Sport con la pista ciclabile che corre lungo la ferrovia.

 

Il ferito è stato soccorso dai sanitari giunti con l’ambulanza. Gli hanno prestato le prime cure, poi lo hanno trasportato nella piazzola di Via Sgattoni, distante appena trecento metri, dove è atterrata l’eliambulanza che era stata allertata dalla centrale operativa del 118 di Ascoli. Il giovane è stato così trasferito in una ventina di minuti al “Trauma Center” dell’ospedale regionale Torrette di Ancona.

 

Qui l’equipe medica lo ha sottoposto ad un intervento chirurgico. Fortunatamente le sue condizioni sono migliorate già nel corso della serata, tanto che i medici lo hanno dichiarato non in pericolo di vita.

 

A.Fer.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X