Quantcast
facebook rss

Pugilato: l’ascolano Eros Seghetti vince al palas di Monterocco (Le foto)

SPORT - Il mediomassimo del Ruffini Team mantiene l'imbattibilità al termine di sei riprese che l'hanno visto opposto all'italo-colombiano Jorge Ortiz. Nel sottoclou per dilettanti, successo di Said Yacouba dell’Accademia Pugilistica 1923 di San Benedetto
...

 

Vittoria ai punti ad Ascoli per il pugile mediomassimo ascolano Eros Seghetti che sul ring del palasport “Ezio Galosi” di Monterocco ha surclassato sul piano fisico, tecnico e agonistico, per tutte e sei le riprese, il colombiano Jorge Ortiz.

 

Fin dalla prima ripresa Seghetti si è imposto attaccando sulla lunga e media distanza un pugile apparso non proprio lucido, che ha scelto la difensiva, subendo i continui assalti dell’ascolano, a segno con jab, diretti e ganci soprattutto sul grosso bersaglio. All’inizio del secondo round un gancio al volto fa inginocchiare Ortiz sul tappeto, l’arbitro Sauro Di Clementi lo conta e lui si rialza in tempo per riprendere la ripresa che comunque non cambia esito.

 

Seguono gli altri round del tutto simili: Seghetti fresco, mobile e spumeggiante che attacca, Ortiz che incassa e subisce con grosse difficoltà a rispondere ai ripetuti assalti di Seghetti. Finisce spesso piegato sulle corde che lo aiutano a sorreggersi, di frequente scivola a terra, si rialza a fatica, quasi sempre chiuso per proteggersi dai colpi. Il match si chiude con qualche disappunto del folto pubblico presente.

 

Il verdetto scontato sancisce la vittoria di Eros Seghetti, allenato da Roberto Ruffini dell’omonimo team, reduce dalla recente vittoria conquistata a Montecchio (Pesaro Urbino) contro Aleksandar Petrovic. Seghetti rimane imbattuto nei suoi nove match disputati da professionista: la chance al titolo nazionale dei mediomassimi è sempre più vicina.

 

Nel sottoclou che ha anticipato l’evento “pro” si sono disputati dieci match dilettantistici in cui ha spiccato l’élite Said Yacouba dell’Accademia Pugilistica 1923 San Benedetto che ha battuto ai punti Alì Karimi della Pugilistica Dorica 2006. Sul ring anche Fall El Hadji Ousmane (Upa Ancona) che ha battuto Matteo Rosati (Boxing Bartolini), Daniel Wolack (Boxing Club Castelfidardo) che ha avuto la meglio su Filippo Tini (Boxing Bartolini) e Matteo Mammarella (Ivanko Boxe) che si è imposto sul sambenedettese Alessio Falcioni (Ruffini Team).

 

Tra i presenti anche il presidente del comitato regionale della Federazione Pugilato Luciano Romanella e l’assessore allo sport del Comune di Ascoli Nico Stallone.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X