Quantcast
facebook rss

La Riviera piange la scomparsa di Piero Ripani, sindaco e medico di tutti

SAN BENEDETTO - Ad esprimere cordoglio anche il sindaco Antonio Spazzafumo, che cita Paolo Perazzoli: «Saluto con commozione e riconoscenza il galantuomo Piero Ripani»
...

Un’immagine di Piero Ripani risalente al luglio 1989, tratta dal libro “Le amministrazioni comunali a San Benedetto del Tronto 1985-1995” di Ugo Marinangeli

 

Si è spento all’età di 85 anni Piero Ripani, medico ed ex sindaco di San Benedetto in carica dal 1988 al 1990. Stimatissimo pediatra, e non solo per le qualità professionali, ma anche umane, la sua dipartita lascia un vuoto incolmabile nella comunità rivierasca.

 

Ad esprimere il proprio cordoglio è anche il sindaco Antonio Spazzafumo: «Piero Ripani verrà ricordato dai sambenedettesi non soltanto per essere stato il sindaco di questa città, seppur per soli 20 mesi – ha detto il primo cittadino – è stato “il medico dei più piccoli”: per tantissimi anni, come primario del reparto di Pediatria del nostro ospedale e come libero professionista, ne ha seguiti tantissimi e tantissime sono le famiglie che conservano di lui il ricordo di un medico dolce, gentile, che metteva a disposizione con gentilezza la sua grande esperienza. La politica fu per lui il modo di manifestare amore per la città che lo aveva accolto e alla quale si sentiva profondamente legato».

 

Nel suo messaggio di condoglianze, Spazzafumo ha anche citato uno dei suoi predecessori, per il quale Ripani rappresentò una figura di riferimento politico. «Al termine di quella breve ma intensa esperienza – ha concluso il sindaco – che vide governare la città da uomini di due opposti schieramenti, la Democrazia Cristiana, in cui Ripani militava, e il Partito Comunista, il suo vice sindaco Paolo Perazzoli, poi a sua volta divenuto primo cittadino, ebbe a dire di lui in Consiglio comunale: “Non posso che dire che è un galantuomo, un uomo che ha lavorato con impegno e pieno disinteresse e mi ha aiutato a guardare anche alla Democrazia Cristiana con meno pregiudizi rispetto al passato, a valutare di più gli uomini e non i partiti in blocco”. Faccio mie queste parole e saluto con commozione e riconoscenza il galantuomo Piero Ripani».

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X