Quantcast
facebook rss

Giornata per i diritti dei disabili: «Inclusione vera, con al centro la persona» (Video)

ASCOLI - Sabato 3 dicembre sarà l'occasione per ribadire il concetto e l'impegno di Comune e la Consulta che racchiude diverse associazioni del territorio, con la manifestazione che occuperà il Teatro Filarmonici per l'intera giornata. Ecco le parole di chi ha presentato l'iniziativa
...

 

di Maria Nerina Galiè

 

Disabilità come risorsa e come non limite, inclusione vera, capace di mettere  al centro la persona, non solo parola utile a riempirsi la bocca: vanno verso questo obiettivo, insieme, il Comune di Ascoli e la Consulta per la disabilità.

 

Fernando Spalvieri, Roberto Paoletti, Luciano Gabrielli, Massimiliano Brugni, Maurizio Cacciatori e Velia De Regis

L’occasione per ribadirlo è la “Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità”, del 3 dicembre, con l’iniziativa presentata oggi, martedì 29 novembre, dall’assessore comunale ai Servizi sociali Massimiliano Brugni, affiancato da Maurizio Cacciatori, presidente della Consulta, Roberto Paoletti organizzatore dell’evento, e dai referenti di alcune associazioni che hanno aderito: Luciano Gabrielli (I Cirenei), Fernando Spalvieri (Anffas) e Velia De Regis (Aniep e Pagefha).

 

Domenica 3 dicembre, per l’intera giornata, il palco del Teatro Filarmonici sarà interamente dedicato a puntare i riflettori sulla disabilità, con importanti momenti di confronto, ma anche per godere di spettacoli che, come ha tenuto a precisare Paoletti, «saranno apprezzati come tali e non perché avrà ragazzi con disabilità come protagonisti».

 

«Il disabile – ha precisato Gabrielli – è prima di tutto una persona. E’ di questo che dobbiamo tener conto ogni volta che ci adoperiamo in azioni volte al suo inserimento nella società».

 

Ed ecco allora che la parole inclusione «deve assumere un significato concreto» ha sottolineato Velia De Regis nell’evidenziare come «l’ascensore di Palazzo dei Capitani o del Teatro Ventidio Basso non hanno il simbolo della carrozzina. Perché è per tutti».

 

Velia De Regis

Ma non tutti hanno difficoltà nell’affrontate la quotidianità o l’evento straordinario. «Pertanto – rimarca De Regis – in questa sede voglio anche lanciare un appello alla cittadinanza: avere il permesso per disabili, non è un privilegio. Bisogna ricordarlo prima di occupare gli stalli preposti ai disabili. Ed ancora, stiamo lottando per portare nelle nostre strutture sanitarie la “Carta dei diritti del disabile in ospedale”, approvata dall’Onu e recepita dall’Italia. E’ fondamentale, ed il covid ha fatto da maestro, per i diversamente abili essere affiancati da qualcuno, se non c’è un familiare». 

 

Impegno verso l’inclusione, non solo per la giornata internazionale: «Come Comune – ha detto Brugni (nel video la sua dichiarazione completa) lavoriamo continuamente in questa direzione. Parlo di abbattimento delle barriere architettoniche e sensoriali per rendere Ascoli città inclusiva, ma anche di progetti volti a favorire l’integrazione».

 

«Nell’organizzare la manifestazione di domenica prossima – sono state le parole di Cacciatori – ci siamo anche trovati a fare un’indagine introspettiva su ciò che ha fatto la Consulta e, fortificati da questa esperienza pluriennali, proiettarci verso un futuro sempre più all’insegna dell’integrazione».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X