Quantcast
facebook rss

Qualità della vita: Ascoli perde sette posizioni e scende al 42° posto

SONO I DATI dell'indagine del "Sole 24 Ore" spalmati in sei macro categorie. Per le "cento torri" un 6° (ricchezza e consumi) un 13° (giustizia e sicurezza) e un 15° posto (cultura e tempo libero). Territorio sicuro con l'89° posto (su 107 province) per quanto riguarda l'indice di criminalità
...

 

di Andrea Ferretti

 

L’indagine della Qualità della vita del “Sole 24 Ore” premia Ascoli in tre delle sei macro-categorie tematiche in cui si dividono le varie classifiche. Nelle indagini, che investono le 107 province italiane, vengono presi in esame ben 90 indicatori (lo scorso anno erano 42) e le sei categorie sono a loro volta composte da 15 indicatori, tutti certificati e forniti da istituzioni e Istituti di ricerca. Questa indagine iniziò nel 1990 e questi ultimi dati sono riferiti al 2021, anche se alcuni parametri sono aggiornati a giugno, alcuni perfino a novembre 2022.

 

LE CATEGORIE: ricchezza e consumi; affari e lavoro; ambiente e servizi; demografia, società e salute; giustizia e sicurezza; cultura e tempo libero.

 

Ascoli al 42° posto in Italia. Per quanto riguarda le marchigiane, è preceduta da Pesaro Urbino (25°) e Ancona (28°), seguita da Macerata (59°) e Fermo (73°).

 

Avanza dunque il nord delle Marche. Passi indietro, invece, per le province del sud della regione come testimoniano le 31 “caselle” guadagnate da Pesaro Urbino e le 2 da Ancona, le 7 perse da Ascoli, le 8 da Macerata, le 4 da Fermo.

 

Il 42° posto di Ascoli è frutto di buone posizioni (6° ricchezza e consumi, 13° giustizia e sicurezza, 15° cultura e tempo libero) ma anche di un 75° posto (affari e lavoro), di un 62° (demografia e società) e di un 38° (ambiente e servizi). Restando nelle Marche, Pesaro Urbino agguanta il podio nelle categorie “demografia e società” (1°) e “ricchezza e consumi” (2°) e gli va vicino (7°) in “affari e lavoro”.

 

Nello specifico Ascoli sale nel valore aggiunto pro capite (+11,1%), prezzo medio per vendite (5,6%), tasso di natalità (+3,4%), indice vecchiaia (+0,3%), motorizzazione (+13,6%), piste ciclabili (+1,5%), librerie (+1,1%). Scende invece nel canone medio di locazione (-3,2%), spazio abitativo (-15,6%), sportività (-3%). Infine, posizione numero 89 (su 107) per quanto riguarda l’indice di criminalità.

 

Sale sul podio, per la quinta volta, Bologna. Al 2° posto Bolzano, al 3° Firenze.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X