Quantcast
facebook rss

Evento enologico di Camera Marche per il Consorzio dei Vini Piceni, in collaborazione con “Linfa”

AUTOCTONI Gourmet Offida Pecorino Docg. La Docg picena sarà protagonista delle storie social dei maggiori wine influencer e food blogger italiani. Domani, venerdì 16 dicembre, il debutto a San Benedetto il nuovo format per promuovere le eccellenze enologiche del territorio
...

 

Debutta venerdì 16 a San Benedetto il nuovo format di Camera Marche, Azienda Speciale Linfa e Consorzio dei Vini Piceni per promuovere le eccellenze enologiche del territorio.

 

Dopo il Bianchello del Metauro, narrato con una mappa digitale, è la volta del Pecorino di Offida a cui viene dedicata una masterclass con cuochi occasonali: giornalisti enogastronomici della stampa nazionale, influencer e blogger andranno ai fornelli dell’Harena Chef Academy per cucinare piatti italiani abbinati all’Offida Pecorino Docg. Lo chef Arcangelo Tinari di Villa Maiella – una stella Michelin – li accompagnerà nella scelta della migliore combinazione possibile tra i loro piatti e i diversi Pecorini Docg del Consorzio. Con loro anche esperto sommelier a presentare la Docg protagonista.

 

Ad assistere gli chef nella preparazione della ricetta nazionale accompagnata al Pecorino Docg anche sei studenti dell’Alberghiero Roccaraso (L’Aquila) chiamati ad approfondire le caratteristiche di eccellenza dei vini marchigiani in qualità di futuri operatori dell’horeca nazionale e internazionale.

 

Gino Sabatini presidente della Camera di Commercio delle Marche: «Siamo curiosi di vedere i nomi del food nazionale, giornalisti influencer chef e sommelier, alle prese con la nostra DOCG, impegnati a declinare piatti della tradizione italiana in un mood piceno per abbinarli al meglio al nostro Pecorino. E’ un format nuovo su cui abbiamo scommesso con entusiasmo e fiducia: perché le nostre eccellenze vadano per il mondo è bene che prima il mondo venga a casa nostra a conoscere dove esse hanno radici, storia, contesto sociale e culturale di cui inevitabilmente sono espressione. L’attività si inserisce nel solco di quelle che Camera Marche porta avanti per l’agroalimentare, un comparto strategico per le Marche dove conta oltre 26.000 imprese e che contribuisce in modo significativo all’ottima performance dell’export. Nei primi nove mesi del 2022 abbiamo esportati prodotti enogastronomici per un valore di 405,4 mln di euro, il 22% in più rispetto a un anno fa».

 

Simone Mariani presidente di Linfa, Azienda Speciale dell’agroalimentare della Camera di Commercio delle Marche: «In queste ore esperti del settore, studenti, rappresentanti di media saranno in provincia di Ascoli e nel contempo la nostra provincia sarà al mondo, veicolata dai canali social degli importanti protagonisti coinvolti nell’iniziativa. Dall’esperienza materiale della nostra eccellenza alla virtualità della dimensione on line che sarà vetrina nazionale e internazionale dei tanti follower che seguono influencer e blogger con noi oggi e domani. Saper far dialogare il locale e il materiale col global e l’immaterialità preziosa offerta da tecnologie e nuovi modi di comunicare e relazionarsi è la carta vincente che LINFA intende giocare nella sua programmazione. A queste azioni si affianca naturalmente l’accompagnamento all’estero di imprenditori e produzioni alle principali manifestazioni fieristiche, spazio e momento ancora imprescindibile per conoscere e testare le nostre eccellenze che, ricordiamo, sono traino anche per la promozione turistica dei territori di provenienza».

 

Giorgio Savini, presidente Consorzio Tutela Vini Piceni: «Ringraziamo la Camera di Commercio delle Marche per averci fornito una opportunità unica nel poter valorizzare la Docg più diffusa delle Marche, ovvero l’Offida, nella tipologia Pecorino al fine di poter trasmettere l’eccellenza di questo nostro vitigno autoctono che si esprime con forza proprio grazie ad un disciplinare rigoroso ed esigente che giustifica anche il fatto che, pur diffuso in altri areali del medio adriatico, solo nel piceno può vantare una denominazione controllata e garantita. Sono certo, anche a nome dei soci e dei circa 600 operatori coinvolti del sud delle Marche, che in questa kermesse il nostro Pecorino confermerà la sua prorompente vitalità in abbinamento con piatti importanti, confermando la definizione di molti esperti che lo inquadrerebbero, in taluni casi, come rosso con un vestito da bianco».

 

L’evento rappresenta il numero 0 di un format che sarà proposto periodicamente nel territorio e che prevede: 1 vino doc Piceno ogni anno, 1 sala per la gara con banchi da Masterchef, 6 chef per caso delle testate di settore e digital di rilevanza nazionale e internazionale, 1 degustazione di 3 ore con premiazione finale, 1 ricetta iconica dello chef stellato da abbinare, 1 chef stellato alla guida della competizione, 6 studenti di accademia per assistere i Vip, 1 sommelier che spiega il vino protagonista, i vini delle cantine del Consorzio di Tutela,1 giuria di esperti che decreta l’abbinamento vincitore

 

IL PRIMO APPUNTAMENTO PREVEDE IL COINVOLGIMENTO DI:

Nicola Tinto Prudente – Conduttore Decanter Radio 2

• Leonardo Romanelli – Giornalista Gastronomo

• Alberto Cauzzi – Direttore Passione Gourmet

• Arcangelo Tinari – Chef Villa Maiella, Una Stella Michelin

• Chiara Giannotti – VinoTV, Giornalista e Influencer

• Giambattista Marchetto – Giornalista, Il Sole 24 Ore, Pambianco Wine & Food, Vinonews 24

• Giuseppe Garozzo Quirini Zannini – Giornalista, Agrodolce

• Stefano Quaglierini @Italian_Wines – wine influencer ed enologo

• Roberta Castrichella @robysushi – foodblogger, content creator

• Elisa Dublyanska @ilviaggio_in_un_calice – wine influencer e blogger


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X