Quantcast
facebook rss

Premio Cambiamenti, anche la Cna di Ascoli alla finale nazionale

A ROMA la finalissima della sesta edizione del contest nazionale promosso da Cna e dedicato a imprenditori, giovani imprese o startup
...

 

 

Si è svolta a Roma la finalissima della sesta edizione del Premio Cambiamenti, il contest nazionale promosso da Cna e dedicato agli imprenditori, alle giovani imprese o startup che con coraggio hanno scelto di mettersi in gioco dando vita, negli ultimi quattro anni, ad aziende ad alta vocazione innovativa.

 

Con sostenibilità, economia circolare e innovazione digitale a rappresentare il filo conduttore di una mattinata interamente dedicata al presente e al futuro dell’imprenditoria italiana, dopo aver brillantemente superato le selezioni regionali le venti aziende finaliste hanno avuto l’opportunità di presentare il proprio progetto di fronte a una platea di addetti ai lavori attivi in tutti i settori economici, offrendo un’interessante panoramica sullo stato dell’arte dell’impresa italiana.

 

L’obiettivo, pienamente raggiunto, era scoprire e sostenere le migliori risorse del nostro Paese, le persone e le idee, valorizzandole al meglio grazie al contributo di partner di spicco del panorama italiano e non solo.

A conquistare il primo premio è stata Suncol, impresa di Erba (Como) attiva nel campo del fotovoltaico architettonico che offre la possibilità di progettare edifici green energy personalizzabili esteticamente in base al contesto e che ora potrà contare su un contributo di 20.000 euro in denaro o come sostegno al primo investimento nell’ambito di un crowdfunding, oltre che su un pacchetto di 2.000 euro di servizi di consulenza, voucher e due anni di adesione al sistema Cna.

 

Al secondo posto Dotzero, azienda dell’area metropolitana di Firenze che produce scarpe a partire da scarti del legno, progettate per essere riciclate all’infinito. Chiude al terzo gradino del podio, infine, il team di Hipert, spinoff dell’Università di Modena e Reggio Emilia che consente ai sistemi robotici autonomi di percepire l’ambiente, pianificare azioni e applicare comandi. In questo modo Hipert, al pari di Dotzero, si aggiudica un contributo di 5.000 euro in denaro o come crowdfunding e il medesimo pacchetto di servizi riconosciuto al primo classificato.

 

Si conclude così un’edizione da record, che ha visto protagoniste ben 1.080 imprese in un percorso di crescita che a partire dai territori si è sviluppato giorno dopo giorno fino ad approdare su un importante palcoscenico nazionale. Dopo aver conseguito ottimi risultati nella finale interregionale Marche-Umbria di Fabriano, con il terzo posto e una menzione speciale per l’Inclusione e la solidarietà riconosciuti alla cooperativa Argo di Grottammare, anche una delegazione della Cna di Ascoli ha preso parte alla finale di Roma, con la responsabile Giovani imprenditori Cna Ascoli Monica Fagnani e la presidente dei Giovani imprenditori Cna Marche Selene Re a testimoniare l’impegno dell’associazione per promuovere le realtà imprenditoriali più dinamiche e virtuose del Piceno.

 

«Come associazione territoriale, anche quest’anno abbiamo condiviso con le nostre aziende un’iniziativa di successo che, di edizione in edizione, contribuisce a mettere in luce esempi del saper fare piceno declinato in chiave innovativa – dichiara Francesco Balloni, direttore Cna Ascoli – crediamo fermamente nella necessità di incentivare la creazione d’impresa tra le nuove generazioni e, in questo senso, il Premio Cambiamenti rappresenta una preziosa opportunità di crescita e di confronto per contribuire alla crescita del tessuto imprenditoriale locale e del territorio».

 

«Il Premio Cambiamenti rappresenta una vetrina di prestigio per le imprese che, anno dopo anno, investendo in chiave innovativa portano una ventata d’aria fresca nel nostro tessuto imprenditoriale – afferma Monica Fagnani condividere questo percorso con i nostri giovani imprenditori è ogni volta un’esperienza stimolante e altamente formativa, in grado di fornire spunti preziosi per lo sviluppo di nuovi progetti aziendali».

 

«In una fase in cui nuovi mestieri e professionalità si impongono quotidianamente in un mercato del lavoro estremamente dinamico, il confronto con altri profili imprenditoriali rappresenta una fonte di ispirazione privilegiata – conferma Selene Resiamo felici del grande successo riscosso a livello regionale dai nostri imprenditori e dei feedback più che positivi ottenuti anche alla finale nazionale da MK2, l’azienda che ha rappresentato le Marche con il fenomeno FantaSanremo, nella certezza che anche il prossimo anno i nostri associati sapranno sorprenderci con proposte dinamiche, fresche e innovative».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X