Quantcast
facebook rss

Lutto ad Ascoli per la morte di Rita Liberati, l’ultimo gesto di amore: ha donato cornee, fegato e reni

SI E' SPENTA all'alba nel reparto di Rianimazione dell'ospedale "Mazzoni", dove era stata ricoverata dopo il grave malore che l'aveva colpita il 15 dicembre. Dopo due settimane il suo cuore ha cessato di battere. Rispettando il suo volere, i familiari hanno autorizzato i medici ad effettuare i prelievi che potranno dare speranza di vita a tre persone. Nata e cresciuta a Piazza Immacolata, viveva a Villa Pigna. Era stata attiva anche nell'Azione Cattolica della parrocchia di Santa Maria Goretti, dove stasera è prevista la veglia funebre e dove domani verrà celebrato il funerale. Lavorava alla Camera di Commercio, cantava nel "Piceno Pop Chorus". Aveva 54 anni
...

 

Rita Liberati

di Andrea Ferretti

 

Ascoli è in lutto per la morte di Maria Rita Liberati, per tutti da sempre Rita, che è deceduta all’ospedale “Mazzoni” di Ascoli dove era ricoverata da cluni giorni dopo un grave problema cardiaco che l’aveva colpita due settimane fa, il 15 dicembre. Era ricoverata nel reparto di Rianimazione diretto dalla dottoressa Ida Di Giacinto.

 

Rita aveva 54 anni e lavorava da tanti anni alla Camera di Commercio di Ascoli. Era nata e cresciuta nella zona di Piazza Immacolata, dove tutti la conoscevano e le volevano bene.

 

Una delle sue passioni era il canto e dal settembre 2017 faceva parte del “Piceno Pop Chorus” diretto da Giorgia Cordoni, con cui si era esibita tante volte sia ad Ascoli che in altre località.

 

Il suo cuore ha cessato di battere all’alba di oggi e i suoi familiari, rispettando il suo volere, hanno autorizzato i medici ad effettuare i prelievi di organi a scopo di trapianto terapeutico. I coordinatori locali prelievi organi e tessuti hanno attivato subito la procedura e la Direzione sanitaria ha convocato il collegio medico con il medico legale ed il neurologo.

 

L’intervento ha coinvolto diversi professionisti dell’Area Vasta 5, e il prelievo è stato effettuato da équipe diverse: le cornee sono state inviate alla “Banca degli Occhi” di Fabriano (Ancona) prelevate dall’oculista dell’équipe del dottor Luca Cesari dell’Area Vasta 5, il fegato è stato inviato ad Ancona, i reni a Padova prelevati dall’équipe dell’ospedale “Torrette” di Ancona.

 

La Direzione di Area Vasta 5, la Direzione sanitaria del “Mazzoni” e i coordinatori locali ringraziano Rita e i suoi familiari che hanno permesso questo atto di grande generosità, capace di trasformare il momento di dolore più grande nella speranza di vita per altri. “Un grandissimo ringraziamento – scrive in una nota – va naturalmente a tutto il personale coinvolto che ha profuso generosamente il proprio impegno e la propria professionalità per portare a termine con successo il prelievo”.

 

A piangere Rita sono davvero in tanti: il padre Luigi, la mamma Demetria, la sorella Laura, il fratello Mauro, i cognati Alessandro e Veruska, le adorati nipoti che erano il suo grande amore Francesca, Chiara, Silvia e Giulia. Rita, che viveva a Villa Pigna, in passato era stata attiva anche nell’Azione Cattolica della parrocchia di Santa Maria Goretti, la sua parrocchia, quella dove è cresciuta e dove ha sempre conservato tanti amici. Oggi tutti distrutti da dolore. Così come tutti i suoi colleghi di lavoro e gli amici del “Piceno Pop Chorus”.

 

E’ possibile portarle l’ultimo saluto oggi giovedì 29 dicembre nella cappella dell’obitorio dell’ospedale “Mazzoni”. Da lì il feretro raggiungerà questa sera alle ore 19,30 la chiesa di Santa Maria Goretti per la veglia di preghiera. Il funerale, organizzato dall’impresa di pompe funebri Agostini di Ascoli, verrà celebrato domani venerdì 30 dicembre alle ore 10,30.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X