Quantcast
facebook rss

Scuole, movida, Tari: ecco le novità del 2023 per la Riviera

SAN BENEDETTO - Tante le opere in via di chiusura, così come il regolamento per l'occupazione di suolo pubblico. L'adeguamento delle tariffe dei servizi agli indici Istat, invece, avrà ricadute anche sulla Tari
...

Il sindaco e la giunta riuniti in sala consiliare

 

di Giuseppe Di Marco

 

Il secondo anno di Amministrazione Spazzafumo è iniziato a tutti gli effetti: sindaco e giunta mettono subito in chiaro che il 2023 sarà un anno ricco di date che segneranno la chiusura di tanti progetti posti in essere nei mesi passati, dai cantieri nelle scuole, alla sicurezza, alla tassa sui rifiuti.

 

Ad esordire è stato lo stesso Spazzafumo, che ha subito annunciato le novità relative alle sue deleghe. «Sicurezza e decoro urbano sono state le nostre priorità assolute – ha dichiarato il sindaco – Ora ci vogliamo dotare di un regolamento per armonizzare la vita dei residenti con le attività dei locali, senza ricorrere a ordinanze punitive per il contrasto alla movida molesta. Partiamo dall’esempio virtuoso del capodanno in piazza, durante il quale non si è verificato alcun episodio problematico. Entro il 2023 inoltre la nuova sede dei vigili urbani dovrebbe essere completata e da quest’anno assumeremo 7 nuove unità nell’organico della Polizia Municipale».

 

E’ stato poi il turno dell’assessore Tonino Capriotti, che invece si è concentrato sulle opere pubbliche. «Entro febbraio sarà realizzata la nuova aula della scuola “Marchegiani” – ha chiosato il vicesindaco – Sempre entro lo stesso mese contiamo di far rientrare in classe i ragazzi della scuola “Manzoni”: i ritardi che abbiamo accumulato sono dovuti all’arrivo dei materiali. Entro la fine di maggio, poi, sarà assegnato l’appalto per la realizzazione dell’asilo di via Togliatti, che avrà 55 posti nuovi, e per quello di via Alfortville, che ne avrà altri 35. Per l’adeguamento sismico della scuola “Caselli” l’appalto sarà assegnato entro l’estate e la villa marittima, al Paese Alto, sarà inaugurata entro la primavera del 2023. Infine, appena dopo le feste sarà pronto il bando per l’assegnazione dei casotti presenti nel villaggio della piccola pesca».

 

Dal canto suo, l’assessore all’urbanistica Bruno Gabrielli ha affermato che il regolamento per l’occupazione di suolo pubblico sarà pronto prima di giugno, mentre l’assessore al sociale Andrea Sanguigni ha voluto sottolineare che il Centro Giovani “Antonini” verrà riqualificato tra febbraio e marzo, per essere poi inaugurato in primavera con un evento aperto al pubblico, probabilmente un concerto.

 

Le novità meno confortanti riguardano invece la Tari: dopo l’aumento delle tariffe relative ai parcheggi sul lungomare, che saliranno da 1,20 a 1,30 euro, si prospetta anche un aggravio nella tassa sui rifiuti: «L’adeguamento delle tariffe agli indici Istat che abbiamo approvato in giunta è dell’8,1%, anche se nel frattempo a livello nazionale siamo saliti all’11,8% – ha sostenuto l’assessore al bilancio Domenico PelleiLa Tari aumenterà ma stiamo già pensando a sostegni per il pagamento, da dividere in fasce».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X