Quantcast
facebook rss

Spazzafumo su Barlocci: «Ciò che dichiara non è più in linea con la nostra maggioranza»

SAN BENEDETTO - Il 2023 inizia con un classico dell'Amministrazione comunale: la presentazione dei risultati ottenuti. Ma l'incontro in Comune consente al sindaco di togliersi qualche sassolino dalla scarpa
...

Il sindaco Antonio Spazzafumo e gli assessori Tonino Capriotti e Cinzia Campanelli

 

di Giuseppe Di Marco

 

Si è tolto un sassolino dalla scarpa, e forse qualcosa di più. Il sindaco Antonio Spazzafumo, nel presentare i risultati del primo anno di mandato in sala consiliare, ha avuto modo di tornare sulla forte polemica che vede coinvolta la consigliera Luciana Barlocci, unico membro “dissidente” in seno alla maggioranza.

 

In un anno di Amministrazione, la coalizione di governo ha perso Giorgio De Vecchis, che si è dimesso da capogruppo di San Benedetto Viva per approdare nel gruppo misto. Stessa sorte era attesa per la Barlocci, che invece ha deciso di rimanere in maggioranza, in qualità di membro “critico”. Il contesto attuale è quindi fonte di imbarazzo per parte della stessa maggioranza.

 

A spiegare la situazione dal proprio punto di vista è stato quindi il primo cittadino. «La nostra è una coalizione civica – ha dichiarato Spazzafumo – in un anno abbiamo affinato ai caratteri, poi se qualcuno in maggioranza pensa solo a criticare, non è in linea con la nostra realtà. Noi vogliamo arrivare fino alla fine del mandato, lavorando per migliorare la nostra città».

 

Barlocci, a suo tempo, criticò la maggioranza per la scarsa condivisione delle scelte da prendere, dalla sanità al Ballarin alla questione Picenambiente. «Io dico solo che se ci sono voci contrarie è bene discutere e confrontarsi prima di arrivare in Consiglio – ha continuato il sindaco – dopodiché però si decide in maggioranza. Una coalizione civica ha diverse teste pensanti e se una di queste muove una critica noi l’accettiamo. Al tempo stesso, però, se non c’è una proposta costruttiva, la critica cade. Quello che dichiara la Barlocci non è in linea con quella che è la nostra maggioranza. E c’è chi, come Giorgio De Vecchis, che in questo si è dimostrato più coerente, uscendo dal gruppo. Devo dire però che se tornassi indietro rifarei esattamente tutto quello che ho fatto: dalla composizione delle liste per la candidatura a oggi».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X