Quantcast
facebook rss

“Mestieri artigiani”, orientamento e formazione della Cna alla scuola “Luciani”

PROSEGUE l'iniziativa della Confederazione nazionale dell'artigianato e della piccola e media impresa di Ascoli. Stavolta hanno collaborato l'Amministrazione comunale, l'autoriparatore Luigi Passaretti, l'elettricista Alvaro Cafini, il falegname Luciano Costantini e il sarto Alessandro Bianchini
...

Alvaro Cafini, Luciano Costantini, Luigi Passaretti, Elvia Cimica, Maria Rita Celani e Alessandro Bianchini alla scuola media “Luciani”

 

Prosegue sui banchi di scuola l’impegno della Cna di Ascoli sul fronte della formazione e dell’orientamento. In linea con le iniziative promosse nel corso del 2022 insieme agli istituti scolastici del territorio, la Cna Picena ha previsto due mattinate all’insegna del progetto “CNA Mestieri artigiani”, un confronto tra maestri artigiani e studenti, in collaborazione con il Comune di Ascoli e la scuola media “Luciani” di Ascoli.

 

Per l’occasione, la delegazione di artigiani Cna, accompagnata dalla responsabile Cna Pensionati Ascoli Anna Rita Pignoloni, ha fatto visita ai ragazzi della scuola media ascolana, mettendo il prezioso bagaglio di esperienze accumulate in tanti anni trascorsi in azienda a disposizione di chi, tra qualche anno, si affaccerà per la prima volta nel mondo del lavoro.

 

Di fronte a una platea straordinariamente attenta e curiosa di conoscere più da vicino le esperienze professionali e di vita degli artigiani dell’associazione, l’imprenditrice e presidente della Cna di Ascoli Arianna Trillini, l’autoriparatore ed ex presidente della Cna di Ascoli Luigi Passaretti, l’elettricista e presidente pensionati Cna Ascoli Alvaro Cafini, il falegname Luciano Costantini e il sarto Alessandro Bianchini hanno condiviso aneddoti, consigli e trucchi del mestiere con insegnanti e alunni, entusiasti di poter trascorrere qualche ora con degli autentici custodi delle tradizioni artigiane del territorio.

 

Un apprezzatissimo doppio appuntamento all’insegna della formazione che, grazie alla disponibilità dell’Arengo e della dirigenza dell’Isc “Luciani-San Filippo e Giacomo”, ha contribuito a fornire spunti di riflessioni indubbiamente utili in vista della scelta della scuola superiore e, in ottica futura, dell’inserimento nel mondo del lavoro, in un momento storico in cui lo stesso ministro dell’Istruzione Giuseppe Valditara ha sottolineato l’importanza di mettere in campo un orientamento efficace.

 

Alvaro Cafini e Arianna Trillini

«L’attenzione riservata alla formazione è da sempre uno dei punti di forza della nostra associazione – spiega Francesco Balloni, direttore Cna Ascoli – grazie alla splendida collaborazione messa in campo con il Comune di Ascoli e la dirigenza della scuola siamo riusciti ad offrire una preziosa opportunità di crescita alle nuove generazioni ma anche ai nostri artigiani, nella consapevolezza che momenti come questi siano in grado di trasmettere i valori autentici della piccola imprese, tessendo un filo diretto tra giovani e artigiani nel segno del saper fare».

 

«Come associazione siamo ben felici di mettere la nostra esperienza a disposizione delle nuove generazioni – afferma Arianna Trillini, presidente Cna Ascoli – un aspetto che riteniamo fondamentale per garantire un adeguato ricambio generazionale tra chi, con passione e dedizione, ha dedicato una vita alla propria professione e chi, tra qualche anno, sarà chiamato a raccoglierne l’eredità. Ringrazio il sindaco Marco Fioravanti, l’assessore Donatella Ferretti e la dirigente Elvia Cimica per aver accolto un progetto che ha gratificato e arricchito sia gli studenti, la cui partecipazione è stata straordinaria, che i nostri artigiani, consolidando ulteriormente il legame tra il mondo della scuola e quelle imprese».

 

«Per i ragazzi della scuola secondaria di primo grado il concetto di orientamento è molto più vicino di quanto spesso si pensi – sottolinea la dirigente Elvia Cimicain quanto consente a ognuno dei nostri studenti di conoscere da vicino le realtà professionali del territorio e di scoprire i propri talenti, punti di forza e inclinazioni. I ragazzi hanno accolto il progetto con grande entusiasmo, ascoltando con vivo interesse le esperienze dei maestri artigiani e dei giovani imprenditori che hanno investito con coraggio su sé stessi e che oggi rappresentano un esempio concreto di giovani protagonisti nel mondo del lavoro. Voglio ringraziare la Cna di Ascoli e l’Amministrazione comunale per aver condiviso con noi una bellissima opportunità dall’alto valore formativo, che contiamo di poter ripetere al più presto».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X