Quantcast
facebook rss

«Violentata da un collega»: accadde a San Benedetto, ora in due sotto accusa per calunnia

LA RAGAZZA al processo aveva detto di essersi inventata tutto. Nei guai anche il titolare del ristorante dove erano avvenuti i fatti denunciati dalla donna, che aveva riferito quello che lei gli aveva raccontato. Oggi l'udienza davanti al gup del Tribunale di Macerata, poi rinviata
...
tribunale-macerata-archivio-arkiv

Il Tribunale di Macerata

 

Accusò un collega di violenza sessuale, poi si rimangiò tutto al processo. Ora è sotto accusa per calunnia. Nei guai è finito anche il titolare del ristorante in cui lavorava la ragazza, che aveva testimoniato al processo in base a quello che la giovane gli aveva raccontato. I fatti sono avvenuti tra Civitanova e San Benedetto.

 

A San Benedetto la ragazza, una abruzzese di 27 anni, aveva detto che, nel 2017, era avvenuta la violenza sessuale da parte di un collega con cui lavorava nella cucina di un ristorante.

 

La denuncia di quei fatti era stata fatta a Civitanova. La donna aveva raccontato al titolare del locale, un 77enne di Civitanova, della violenza che sosteneva di aver subìto e lui le aveva detto che doveva fare denuncia. Dopo la denuncia della donna e le indagini si era aperto il processo al Tribunale di Ascoli.

 

Nel corso del processo il titolare aveva riferito quanto appreso dalla donna. Lei però aveva ritrattato, dicendo che non c’era stata nessuna violenza sessuale. Il processo si era concluso nel 2020 con l’assoluzione dell’imputato, mentre la ragazza e il titolare del ristorante sono invece finiti sotto accusa per calunnia, il 77enne anche per falsa testimonianza.

 

Oggi, mercoledì 18 gennaio, si è svolta l’udienza davanti al gup Domenico Potetti del Tribunale di Macerata. In seguito alle richieste dei due imputati – l’uomo è assistito dall’avvocato Gerardo Marcantoni – l’udienza è stata rinviata al 12 aprile.

 

La ragazza ha chiesto di patteggiare, il 77enne di fare il processo con rito abbreviato. L’accusa è sostenuta dal pm Enrico Riccioni.

 

(Gian. Gin.)


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X