Quantcast
facebook rss

Pd, nuove leve pronte a scendere in campo: il plauso del sindaco Luigi Massa

OFFIDA - Il primo cittadino commenta l'impegno della nuova generazione dem, nel Piceno e nelle Marche: «Ameli, Gentili, Tiberi, Bellomaria e Perugini hanno già dimostrato impegno e competenza. Garantirò il mio sostegno». Sulla stessa lunghezza d'onda il sindaco di Cossignano Roberto Luciani e Claudia Capriotti della Segreteria provinciale del partito
...

 

Il sindaco Luigi Massa

 

«Spazio alla nuova generazione Dem? Eccoci, noi ci siamo e ci mettiamo a disposizione» dicono l’ascolano Francesco Ameli, segretario provinciale del partito e capogruppo nel Consiglio comunale di Ascoli, Michela Bellomaria di Cerreto d’Esi (Ancona), Andrea Gentili (Monte San Giusto-Macerata), Marco Perugini (Pesaro) e Timoteo Tiberi (Pesaro Urbino).

 

E subito arriva il plauso del sindaco di Offida, Luigi Massa:

 

«Il fatto che una nuova generazione Dem intenda rendersi disponibile, nelle Marche, per promuovere il rinnovamento del Partito Democratico, è una notizia da accogliere con grande soddisfazione.  Ameli, Gentili, Tiberi, Bellomaria e Perugini hanno già dimostrato impegno e competenza, nelle amministrazioni locali come nella direzione del Partito.  Sono certamente portatori di una visione nuova, agiscono con metodi e linguaggi del nostro tempo e si rapportano al tessuto sociale in maniera efficace. Il loro è un progetto che guarda realmente al futuro e, senza personalismi, può contribuire al rilancio del PD nella nostra regione. er questo, sarò lieto di poter garantire tutto il mio sostegno».

 

Plasui arrivano anche dal primo cittadino di Cossignano Roberto Luciani e da Claudia Capriotti, membro della Segreteria provinciale del partito.

 

Roberto Luciani: «Rappresenta un riferimento certo per il prossimo congresso regionale. Sposo con assoluta convinzione temi, forma e soprattutto obiettivi che il progetto propone. Il Pd necessita di discontinuità e di nuovi occhi con cui guardare al futuro. Il passaggio generazionale è dunque un elemento imprescindibile, se vogliamo che il Partito possa riposizionarsi e trovare le energie necessarie per recuperare centralità e forza».

 

Claudia Capriotti: «Il progresso generazionale tra la classe dirigente del Pd è uno dei temi di svolta nel percorso di cambiamento e sviluppo che occorre intraprendere. Manifesto il mio pieno sostegno alla proposta formalizzata da Ameli, Gentili, Tiberi, Bellomaria e Perugini. Un percorso che promuove quel rinnovamento non più rinviabile».

 

Pd, spazio alla nuova generazione: l’ascolano Francesco Ameli tra i candidati alla segreteria regionale


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X