Quantcast
facebook rss

“Maial Fest”, per il ventennale tre giorni con ospiti da tutta Europa

ASCOLI - Il "Welcome Porky", la grande festa country, il "Pork Gala" con lo spettacolo della Compagnia dei Folli, la visita al Centro Polifunzionale di Onna (L'Aquila). Tutti con la famosa "parnanza”, cimelio cult che identifica l'evento ascolano nel mondo
...
Prima la grande festa country all’Oasi La Valle di Pagliare, con le immancabili disfide tra gli ospiti giunti da tutta Italia ed anche da Malta, Romania, Austria, Svizzera, Germania. Poi il “Pork Gala” nell’ex chiesa di Sant’Andrea, ad Ascoli, impreziosito dallo spettacolo della Compagnia dei Folli sulle note delle canzoni di Renato Zero. Il Ventennale di “Ascoli Maial Fest” e del Club 41 Ascoli non ha tradito le attese nonostante il gran freddo.
Presenti il presidente Club 41 Italia Fabio Agabiti, il vice Nicola Ceccarelli, il consigliere Roberto Furlan, Luigi Nicoli, Randolph Riendlinger, Floriano Semprini, la presidente nazionale Club Agora Italia Franca Longhitano con Monica Penitenti, la presidente internazionale Ladies Circle Martina Santoro.
Tutti accolti dal presidente del sodalizio ascolano Piergentile Barbero e dal past president nazionale Domenico Vannicola a partire dal “Welcome Porky” al Sestiere di Porta Solestà fino all’evento conclusivo della visita al Centro Polifunzionale di Onna (L’Aquila), nato grazie alla generosità dei soci del “Four Clubs One Vision” dopo il sisma del 2009. Presente una delegazione anche dei giovani della Round Table.

I partecipanti hanno indossato per tutto il fine settimana la famosa “parnanza”, cimelio cult tra i club di tutta Europa che identifica l’Ascoli Maial Fest nel mondo.

 

Appuntamento a gennaio 2024 per un’altra edizione di “Ascoli Maial Fest” per garantire, in amicizia, la continuità delle tradizioni contadine.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X