facebook rss

Sottopasso di Via Mare, il pressing di Fratelli d’Italia: «Spazzafumo intende ancora riqualificarlo?»

SAN BENEDETTO - A depositare l'interrogazione a risposta scritta sono stati i consiglieri Andrea Traini e Nicolò Bagalini, che ricordano come l'attuale sindaco avesse dato rilievo a quest'opera
...

Il sottopasso di Via Mare

 

di Giuseppe Di Marco

 

Pressing del gruppo consiliare di Fratelli d’Italia sull’Amministrazione comunale per quanto riguarda la riqualificazione del sottopasso di Via Mare. I meloniani della Riviera presentano un’interrogazione a risposta scritta per conoscere lo stato dell’arte sull’importante opera, di cui non si sa più nulla da mesi.

 

A chiedere lumi sono i consiglieri Andrea TrainiNicolò Bagalini, che ricordano come il sottopasso di Via Mare risalga agli anni ’60, e come tuttora rappresenti una delle maggiori arterie del traffico cittadino, attraversata quotidianamente da una grande mole di veicoli, nonché da pedoni, ciclisti, anziani e disabili.

 

«Detto sottopasso è molto stretto – continuano i meloniani – per tutti coloro che vi si trovano a transitare. E in questo tratto stradale, oltre ad essere presenti delle evidenti dispersioni d’acqua, si creano continuamente buche. Quest’area è stata teatro di diversi incidenti stradali, alcuni dei quali anche molto gravi». Ciò premesso, i consiglieri rammentano che la stagione estiva è ormai alle porte, e che questa porterà un significativo aumento del traffico sia veicolare che pedonale. «In campagna elettorale, l’attuale sindaco riteneva assolutamente improcrastinabile la realizzazione del nuovo sottopasso, in quanto costituisce un imbuto alla sicurezza del traffico viario e pedonale».

 

Quindi, Traini e Bagalini chiedono al sindaco Spazzafumo «se intende risolvere i problemi evidenziati, anche attivandosi presso la Rete Ferroviaria Italiana (Rfi), affinché il sottopasso venga prontamente messo in sicurezza». Infine, i consiglieri domandano al primo cittadino se sia stato avviato un iter procedurale per l’eventuale realizzazione del nuovo sottopasso.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X