facebook rss

“Crescere nella Cooperazione”, premiato l’Istituto Comprensivo di Monteprandone

INIZIATIVA della Banca di Ripatransone e del Fermano con la consegna del riconoscimento alla classe 3^D della Scuola Primaria del plesso “Carlo Alberto dalla Chiesa” di Centobuchi
...

 

La  Banca di Ripatransone e del Fermano ha premiato, nell’ambito del progetto “Crescere nella Cooperazione, l’iniziativa della cooperativa scolastica studentesca “Amici Tuttofare” della classe 3° D della Scuola Primaria dell’IC di Monteprandone, plesso “Carlo Alberto dalla Chiesa” di Centobuchi,  dell’anno scolastico 2022-2023. La premiazione si è svolta presso la Nuova Sala Riunioni del Comune di Monteprandone a Centobuchi.

 

«Innanzitutto, siamo stati felici di partecipare a questa iniziativa progettuale per la ricchezza che ha donato a ciascuno. Come prima volta, il nostro obiettivo quest’anno è stato quello di realizzare un mercatino – a parlare è Barbara Falgiani – coordinatrice del progetto all’IC di Monteprandone – con oggetti riutilizzati, non riciclati: abbiamo voluto dare nuova vita agli oggetti e, in senso metaforico, far passare che ogni cosa e ognuno di noi ha sempre una possibilità di ricominciare in modo nuovo la sua vita. Sono stati gli stessi bambini che hanno iniziato a costruire il progetto: a Natale, come “compito per casa”, ho chiesto alle famiglie di pensare di dare “una nuova vita” ad oggetti di scarto presenti nelle loro abitazioni che potessero essere trovati anche nelle case dei compagni di classe, per poter continuare la realizzare dei manufatti per il mercatino senza dover spendere nulla. Dopo le vacanze, nella considerazione del tempo che avevamo a disposizione per la creazione dei manufatti, abbiamo scelto gli oggetti da realizzare e vendere. Voglio ringraziare particolarmente, per il sostegno e la collaborazione, le maestre Lucia De Angelis Simona Masciocchi».

 

I bambini sono stati veramente creativi ed hanno realizzato diversi manufatti: dei vasi con le bottiglie di vetro della passata di pomodoro, dei portapenne con i barattoli di latta di fagioli o mai e con dei rotoli di carta pressata, dei salvadanai con i barattoli di una nota marca di cioccolata, degli organizer a scomparti con i rotoli di carta igienica, dei porta gioie con le scatole dei cellulari, con gli scarti dei fogli delle fotocopie hanno fatto degli origami ad uso segnalibro o per giocare.

 

L’ACS “Amici Tuttofare” ha poi deciso di suddividere i proventi della vendita al mercatino, donandone la maggior parte alla cooperativa sociale sambenedettese Veritatis Splendor, che supporta famiglie e ragazzi per rispondere ai bisogni formativi, didattici e culturali e ad esigenze sociali, per contrastare la povertà educativa e promuovere il bene comune organizzando luoghi di sostegno allo studio e centri estivi. La parte restante dei proventi è stata divisa, in parti uguali, per l’acquisto di materiale scolastico e per un piccolo fondo a disposizione di tutta la classe.

 

La Cooperativa studentesca vincitrice del premio più importante del progetto “Crescere nella Cooperazione”, al cui lavoro hanno contribuito tutti gli alunni della classe, era presieduta da Alessandro Croci, vice presidente Giulia Gabrielli, i sindaci erano Lu Junze, Federico Ruzzi, Michele Di Domenico, nel ruolo di cassieri Simone Caselli, Beatrice Di Buò e Angelo D’AgnanoAzzurra Spinozzi e Beatrice Di Buò le segretarie.

 

Dichiara la Dirigente scolastica, Roberta Capriotti: «L’adesione al progetto ha sicuramente contribuito a far maturare nei nostri piccoli protagonisti la consapevolezza dei valori dell’ascolto, dell’aiuto reciproco, della collaborazione e della partecipazione, essenziali per un processo di crescita delle competenze relazionali e di cittadinanza attiva. Ringrazio la referente del progetto per il nostro istituto, la maestra Barbara Falgiani,  le maestre che l’hanno supportata, la Banca di Ripatransone e del Fermano e soprattutto i bambini della classe 3D del plesso di Scuola Primaria Carlo Alberto Dalla Chiesa, per il lavoro svolto e l’impegno profuso». 

 

«Apprezzo, nel lavoro dell’IC di Monteprandone, il fatto di aver saputo combinare, in armonia, l’idea del riuso come forma di rispetto nei confronti dell’ambiente e di aver dato al progetto, in senso lato, anche una valenza sociale. Per questo, mi complimento con la dirigente dell’IC di Monteprandone, con la maestra coordinatrice, Barbara Falgiani e con tutti i bambini della cooperativa e le maestre che hanno lavorato al progetto – commenta Michelino Michetti, presidente della Banca di Ripatransone e del Fermano – credo che non ci sia maniera migliore per testimoniare i valori di “Crescere nella Cooperazione”, iniziativa alla quale abbiamo aderito sin dalla prima edizione».


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X