facebook rss

“Bonus nuove nascite” per combattere lo spopolamento delle aree interne e la denatalità (Video)

ASCOLI - L'Amministrazione comunale scende in campo a  sostegno delle famiglie. La novità presentata in occasione della "Festa dei Figli". Si tratta di "una tantum" in vigore dal primo luglio alle famiglie che metteranno al mondo un bambino o lo adotteranno. Spiegano i dettagli il sindaco Marco Fioravanti e l'assessore ai Servizi sociali Massimiliano Brugni
...

 

 

 

di Elena Minucci

 

Spopolamento delle aree interne e denatalità. Due fenomeni che purtroppo segnano in maniera negativa il territorio piceno. Per far fronte a queste problematiche, l’Amministrazione comunale di Ascoli scende in campo a sostegno delle famiglie ascolane con il “bonus nuove nascite”.

 

Si tratta di una nuova misura di sostegno rivolta alla cittadinanza che è stata presentata in occasione della “Festa dei Figli”, in programma nel pomeriggio di oggi, giovedì 15 giugno al Chiostro di San Francesco.

 

L’Arengo ha annunciato l’arrivo del nuovo bonus “una tantum”, rivolto alle famiglie ascolane che dal primo luglio 2023, metteranno al mondo un bambino o lo adotteranno.

 

Come funzionerà la nuova misura? «Ad ogni nucleo familiare verranno versati 200 euro se si tratterà del primo figlio, 300 euro qualora si tratti del secondogenito e 400 euro per il terzo figlio (o seguenti) – ha spiegato il sindaco Marco Fioravanti – un messaggio importante che fa parte di una strategia complessa ed articolata che riguarda le politiche a favore della famiglia e per contrastare la denatalità. Siamo consapevoli di come non ci sia futuro senza le nuove generazioni: ecco perché ogni buona amministrazione deve orientare la propria visione verso la crescita e il benessere dei più piccoli».

 

Poi il primo cittadino ha aggiunto: «Insieme al presidente del Forum delle associazioni familiari, Adriano Bordignon ed al presidente della Fondazione per la natalitá Gianluigi De Palo, abbiamo parlato del protocollo approvato dal Forum e dall’Anci relativo alle misure da mettere in campo per incentivare la natalità. Da questa sinergia vogliamo lanciare un importante messaggio: se una famiglia mette al mondo un bambino non è da sola. Al suo fianco avrà il sostegno del comune e delle altre istituzioni. Tutti insieme per una grande battaglia di civiltà a favore della comunità».

 

Soddisfazione anche da parte dell’assessore ai Servizi sociali, Massimiliano Brugni: «Adottiamo una misura di forte impatto etico e sociale. Si tratta dell’ultimo tassello di un pacchetto di azioni che la nostra amministrazione sta portando avanti, con cui daremo un ulteriore sostegno alle famiglie ascolane. Sarà cumulabile con eventuali altre agevolazioni statali o regionali aventi finalità similari. Siamo davvero felici di aver presentato questa iniziativa in occasione della ‘Festa dei Figli’, dedicata a coloro che rappresentano il futuro della città e della nostra Nazione”.

 

Massimiliano Brugni, Gianluigi De Palo, Adriano Bordignon, Marco Fioravanti


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X