facebook rss

Maestri del Lavoro 2023: nel Piceno in 7 hanno ricevuto l’attestato di benemerenza 

ASCOLI - Le cerimonia si è svolta alla presenza delle massime autorità civili e militari della provincia. Il riconoscimento, come ormai da 20 anni, viene conferita dall'Amministrazione provinciale
...

 

 

Cerimonia per la consegna dell’ormai tradizionale consegna degli attestati di benemerenza ai Maestri del Lavoro 2023, da parte dell’Amministrazione provinciale di Ascoli.

 

Si è svolta oggi, 16 giugno, alla presenza- oltre che del presidente della Provincia Sergio Loggi e del console dei Maestri del Lavoro Giorgio Fiori – delle massime autorità civili e militari del territorio: il prefetto Carlo De Rogatis, il sindaco di Ascoli Marco Fioravanti con il vice Gianni Silvestri, il questore Vincenzo Massimo Modeo, il comandante provinciale dei Carabinieri Giorgio Tommaseo, la comandante della Capitaneria di Porto Alessandra Di Maglio, il comandante dei Vigili del fuoco Daniele Centi, Michele Varese in rappresentanza del 235° Reggimento Piceno, la comandante della Polizia Municipale di Ascoli Patrizia Celani, il sindaco di Castel di Lama Mauro Bocchicchio, di Offida Luigi Massa, il consigliere comunale di San Benedetto Sabrina Merli.

 

Quest’anno nelle Marche sono stati insigniti 32 nuovi Maestri del Lavoro, di cui 7 (5 donne e due uomini) della provincia di Ascoli  (3  di Ascoli, 2  di San Benedetto, una  di Castel di Lama, una  di Offida).

 

Il prefetto Carlo De Rogatis, nel corso del suo saluto, ha sottolineato «l’importanza dell’onorificenza e dunque l’impegno sociale dei Maestri del Lavoro e di come ci sia da sempre anche con la Prefettura una positiva collaborazione».

 

Il presidente Sergio Loggi ha invece messo in evidenza che «è doveroso rendere omaggio ai lavoratori che rappresentano un esempio di dedizione, sacrificio ed impegno verso il lavoro, fonte della stessa dignità dell’uomo e pilastro su cui si fonda la Costituzione ed è anche una testimonianza importante per le giovani generazioni».

 

GLI ATTESTATI DI BENEMERENZA SONO ANDATI A:

 

Luigina Argilli di Castel di Lama, da 34 anni operaia Pfizer Italia

Monica Marini di Ascoli, da 33 anni impiegata dello studio del notaio Nazareno Cappelli di Ascoli

Ivana Merli di San Benedetto, da 39 anni impiegata presso Assistudio Marche srl

Adriano Pistolesi di Ascoli, da 40 anni operaio alla Barilla nello stabilimento di Ascoli

Catia Spinelli di San Benedetto, da 36 anni impiegata Sofer Carpenterie srl di Controguerra

Claudio Tempera di Ascoli, impiegato in pensione con 39 anni di servizio alla Bnl

Maria Traini di Offida, da 25 anni dipendente della Conserviera Adriatica spa di Offida

 

Ai premiati sono state consegnate dai dirigenti del Consolato presenti, Sandro Castelli, Walter Alesi e Alfredo De Marco le “stelline” e altri gadget indentificativi della Federazione Nazionale dei Maestri del Lavoro, a cui di fatto ora appartengono.

 

L’iniziativa, ideata da oltre vent’anni dalla Provincia di Ascoli, ha anticipato la consegna del brevetto e delle Stelle al Merito del Lavoro, che normalmente si svolge in occasione della Festa del Lavoro del primo maggio, ma che quest’anno è stata posticipata al prossimo 5 dicembre, in concomitanza con la celebrazione dei cento anni di istituzione dell’onorificenza.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X