facebook rss

Stop ai treni sulla tratta Ascoli-Porto d’Ascoli: da domani fino al 30 luglio si viaggia solo con i pullman

FINO all'11 agosto invece si prevedono modifiche alla regolare circolazione e cancellazioni di fermate. Rfi ha infatti programmato lavori di potenziamento del tratto ferroviario per 25 milioni di euro e che riguardano l'intera tratta tra cui la stazione del capoluogo piceno. Ecco il dettaglio
...

 

 

di Maria Nerina Galiè

 

Chiusa, da domani 26 giugno, la stazione ferroviaria di Ascoli.

Nessun treno in transito fino al 30 luglio, verso la costa ed in direzione opposta. Il servizio sarà garantito dal trasporto su gomma.

Dal 30 luglio all’11 agosto, invece, la circolazione ferroviaria sulla stessa tratta subirà alcune modifiche e cancellazioni di fermate.

 

Rete Ferroviaria Italiana (Rfi) ha programmato per il Piceno  lavori per 25 milioni di euro, finalizzati al potenziamento infrastrutturale tecnologico di diverse stazioni.

 

Il periodo scelto per gli interventi – specifica Rfi – è «dal 26 giugno al 30 luglio, in un periodo, come quello estivo, in cui minore è la richiesta di mobilità e, di conseguenza, più contenuti gli impatti legati alla sospensione del servizio sulla linea». 

Su questo ci sarebbe da ridire, poiché i treni verso la costa, in estate, sono utilizzati come in altri periodi da pendolari lavoratori. E molto utilizzati dai più giovani che dall’interno, ma soprattutto da Ascoli, fanno i pendolari verso la costa, per raggiungere gli amici o passare una giornata al mare e, la sera, tornare a casa.

 

La scelta è comunque fatta ed ecco il dettaglio dei lavori.

Ammodernamenti per la stazione di Ascoli: restyling del fabbricato viaggiatori e l’abbattimento delle barriere architettoniche,  realizzazione di marciapiedi alti 55 centimetri (standard europeo) per facilitare la salita e la discesa dai treni, inserimento di mappe tattili per ipovedenti, nuove pensiline e servizi accessori.

 

Tratta Ascoli – Offida: rinnovo integrale di oltre 12 chilometri di binari e dei binari della stazione di Ascoli, con sostituzione di rotaie, traversine, scambi e risanamento massicciata. Verranno sostituite circa 20.000 traversine e utilizzati 25.000 metri cubi di pietrisco.

 

Si prevede anche l’eliminazione di due passaggi a livello a Colli del Tronto, con la contemporanea realizzazione di un nuovo sottopasso ciclopedonale e di altre viabilità alternative utili a ricucire il tessuto urbano.

 

I bus in sostituzione. Quelli identificati “ANL S. Benedetto del Tronto – Ascoli Piceno” e viceversa fermeranno, sulla Salaria in prossimità delle stazioni, nei punti di fermata dei bus di linea;
I bus identificati “ANV S. Benedetto del Tronto – Ascoli Piceno” e viceversa fermeranno solo a Porto D’Ascoli e a Offida nei piazzali di stazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X