facebook rss

A Rotella c’è vita tra i cantieri: un concerto apre il fitto calendario estivo

E' IN PROGRAMMA per la sera di domenica 9 luglio. Il sindaco Borraccini: «Nonostante le difficoltà legate al momento, ma necessarie per ripartire davvero, siamo riusciti a creare eventi per i turisti ed i visitatori». Il plauso alle associazioni locali
...

Il sindaco di Rotella Giovanni Borraccini

 

Rotella apre il fitto calendario estivo con un evento che «da tempo volevamo proporre», sottolinea il sindaco Giovanni Borraccini.

Si intitola “Musica Teatro e antichi splendori” l’ensemble di fiati, diretti da Roberta Silvestrini del Conservatorio Pergolesi, e si terrà domenica 9 luglio alle ore 21,15, nel cortile del Museo di Arte Sacra.

 

Per Rotella, borgo caratteristico che da anni sconta i danni del terremoto, poi del Covid, dello spopolamento, sta ripartendo con la ricostruzione, che vede “ingabbiati” edifici pubblici e privati e strade.

«Un grosso impegno per l’Amministrazione comunale – evidenzia Borraccini – ma necessario, per ripartire su basi solide, anche con i fondi del Pnrr.

Ma questo non deve rendere il paese ostaggio dei cantieri. A Rotella c’è vita e ci sono tanti giovani che si sono messi a disposizione per ideare momenti di condivisione e intrattenimento.

Anche in occasione del concerto di domenica – continua Borraccini, che è anche vice presidente della Provincia di Ascoli – l’associazione “Giro – Giovani Rotella” ed il gruppo parrocchiale, si sono attivati e, insieme con gli sponsor, hanno reso possibile la serata organizzata dai Musei Sistini del Piceno».

 

Il primo cittadino non nasconde la soddisfazione di fronte alla vitalità del suoi concittadini, giovani e meno giovani, facendo emergere anche il ruolo aggregante del Comune stesso, poche anime alle prese con le numerose pratiche di ricostruzione, ma che si mobilita per stimolare e supportare eventi, per attrarre visitatori e colorare l’estate dei residenti.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X