facebook rss

Bianca Maria e Irene: mamma e figlia che nuotano e vincono insieme

ASCOLI - Bianca Maria Franchi, 77 anni, ex insegnante alle Media Luciani. Irene Castelli, 40 anni, segretaria alla piscina comunale. Si allenano tutto l'anno insieme e, tesserate per il G.S. Samb 77, ai Campionati italiani Master hanno portato a casa ben sei medaglie. Una bella storia d'amore
...

Bianca Maria Franchi e Irene Castelli

 

di Elena Minucci

 

Le ascolane Bianca Maria Franchi e Irene Castelli conquistano prestigiose medaglie nella 39esima edizione dei Campionati italiani Nuoto Master che si sono svolti a Riccione. Bianca Maria e Irene sono mamma e figlia ed hanno gareggiato nel corso della stessa manifestazione riuscendo a vincere tre medaglie nelle rispettive categorie: master 75 per donne di età compresa tra i 75 e i 79 anni, master 40 per quelle tra i 40 e i 44 anni.

 

Irene Castelli al via

Su 3.600 atleti partecipanti, Bianca Maria, 77 anni, ex insegnante di matematica e scienze alla scuola media Luciani di Ascoli, molto conosciuta ed apprezzata, si è classificata al 2° posto nella categoria Master 75 nei 400 e negli 800 metri stile libero, e al 3° nei 200 metri dorso. La figlia Irene, 40 anni, ha vinto la medaglia d’oro nella categoria Master 40 nei 50 metri rana giugendo seconda sia nei 100 metri che nei 200 rana.

 

Tesserate per la “GS Samb 87”, e allenate da Natalino Napoletani, sono entrambe ascolane e si allenano tutto l’anno nella piscina comunale di Ascoli, dove peraltro Irene lavora come segretaria.

 

«Dopo il bronzo agli Europei Master di Roma speravo di vincere anche stavolta e ci sono riuscita. Le medaglie sono il risultato di un anno di sacrifici e chilometri percorsi in acqua – racconta Irene – fa sempre piacere raccogliere i frutti del nostro impegno a fine stagione. Gareggiare poi con mia madre, la mia prima tifosa, è sempre la cosa più emozionante, considerato che a causa del covid e poi a seguito di un infortunio alla spalla, aveva smesso di nuotare. È tornata in acqua quest’anno. Vista la sua tenacia, è un esempio per tutti a non mollare.  Abbiamo partecipato a tre gare e portato a casa tre medaglie a testa: una grande soddisfazione».

 

L’amore tra una mamma e una figlia unite non solo nella vita, ma anche nello sport. Davvero una bella storia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X