facebook rss

Il Pd del Piceno accanto agli operatori della Sanità che domani manifestano ad Ancona

GLI ESPONENTI dem denunciano la difficile situazione in cui versa la Sanità locale. Nel frattempo hanno anche intrapreso «un percorso di partecipazione innovativa nel quale gli iscritti saranno chiamati a dare il loro contributo per determinare le posizioni politiche che il partito assume sul territorio»
...

 

Domani, 15 luglio, manifestazione  ad Ancona, indetta dalla Cgil, Cisle e Uil,  «per protestare contro l’attuale stato di abbandono in cui versa il servizio sanitario regionale delle Marche»

«Saremo presenti – afferma la segreteria provinciale dem – per far sentire forte la voce degli operatori e degli stessi cittadini della Piceno che, in una situazione di evidente peggioramento della sanità delle Marche, ha il triste ruolo di cenerentola del territorio marchigiano».

Ed ancorai i dem piceni: «Liste di attesa che sono ormai, per tanti esami specialistici e visite ambulatoriali, bloccate con il Cup costretto ad invitare i cittadini a prenotare fuori regione o in alternativa si è costretti a rivolgersi al privato.

Sale operatorie che non lavorano a regime e l’impossibilità ad accedere in tempi ragionevoli a visite ed esami, con aumento della mobilità passiva e notevole incremento di spesa per la Ast di Ascoli.

A fianco a ciò anche il reparto delle emergenze (118) vive giorni difficili in quanto mancano ambulanze con personale sanitario a bordo. Ad oggi il servizio viene svolto infatti in molteplici occasioni solo da autisti soccorritori, i quali sopperiscono alla mancanza di personale infermieristico e medico sui mezzi dedicati».

«Queste solo alcune delle gravi problematiche che la giunta Acquaroli ha creato – accusa il Pd di Ascoli – disattendendo le tante, troppe promesse elettorali, fatte con l’inganno al solo fine di vincere le elezioni.

Come confermato dalla scelta di cancellare il percorso fatto dal precedente governo, senza una vera idea alternativa e senza alcuna reale programmazione ed investimento sulla sanità territoriale.

Come Pd Piceno abbiamo inoltre intrapreso un percorso di partecipazione innovativa nel quale tutte le iscritti e gli iscritti saranno chiamati a dare il loro contributo per determinare le posizioni politiche che il Pd assume sul territorio, a partire per l’appunto dalla sanità.

Nel segno dell “estate militante” chiameremo i circoli a raccolta e alla mobilitazione».

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X