facebook rss

Muore per emorragia cerebrale: i familiari acconsentono al prelievo di organi

SAN BENEDETTO - L'intervento, su un uomo di 77 anni, è stato portato a termine nel blocco operatorio dell'ospedale "Madonna del Soccorso". Altro gesto di grande generosità, nonostante il dolore
...

 

L’ospedale “Madonna del Soccorso”

 

Un gesto di grande generosità da parte dei familiari di un 77enne, deceduto per emorragia cerebrale, nel reparto Rianimazione dell’ospedale “Madonna del Soccorso” di San Benedetto, dove l’uomo era stato ricoverato per un malore che poi si è rivelato fatale: appena informati che per il loro caro non c’era più nulla da fare, la famiglia ha acconsentito al prelievo degli organi.

 

Il complesso intervento è stato effettuato nella notte del 14 luglio, nel blocco operatorio dell’ospedale rivierasco.

E’ stato prelevato il fegato. I reni purtroppo sono risultati non idonei in base agli esami ematochimici e strumentali eseguiti durante l’accertamento di morte cerebrale.

L’attività clinica e organizzativa della donazione ha impegnato l’equipe chirurgica del Centro Trapianti di Ancona, il personale del Crt Marche di Ancona, del NITp di Milano, dell’Anatomia Patologica dell’ospedale “Mazzoni” di Ascoli, insieme a tutto il personale sanitario del “Madonna del Soccorso”  (Rianimazione, Blocco Operatorio, Consulenti specialisti, Laboratorio analisi, Radiologia) che ha efficacemente gestito la procedura, lunga e delicata come un prelievo d’organo da cadavere a cuore battente.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X