facebook rss

Fa il bagno con la figlia e accusa un malore, salvato dal pronto intervento dei bagnini

SAN BENEDETTO - E' accaduto nel tratto di mare tra le concessioni "Oltremare" e "Alex". L'uomo si trovava tra la boa e gli scogli, stava perdendo i sensi ma ha fatto in tempo a gridare aiuto. E' intervenuto uno de bagnini che era a bordo del pattino, poi con altri due colleghi gli è stato prestato un primo soccorso a riva, in attesa dei sanitari del 118. Sul posto anche la Capitaneria di Porto
...

 

Un quarantenne è stato soccorso dai bagnini di salvataggio che lo hanno raggiunto e portato in salvo (a riva) mettendo contemporaneamente in sicurezza anche la figlia, una bambina di 7 anni, che stava facendo il bagno con lui.

 

E’ accaduto nella tarda mattinata di oggi, martedì 18 luglio, a Porto d’Ascoli nel tratto di mare tra gli chalet “Oltremare” (86) e “Alex” (87).

 

Uno dei bagnini del salvamento, Alessio Narcisi, stava pattugliando il tratto di mare tra la riva e gli scogli quando la sua attenzione è stata richiamata da un uomo che gridava aiuto dicendo di sentirsi male. Il ragazzo addetto al salvamento si è tuffato raggiungendolo, poi ha afferrato la bambina mettendola sul suo pattino, quindi l’uomo.

 

A quel punto con la radio ha allertato i colleghi delle vicine “torrette” – Alessandro Giobbi e Simone Cosenza – ed è subito tornato a riva dove gli addetti al salvamento hanno prestato i primi soccorsi all’uomo e allertando la centrale del 118. L’uomo, che ha dei problemi di cuore e assume farmaci è stato sistemato all’ombra in attesa dei sanitari che sono arrivati poco dopo con l’ambulanza.

 

Nel frattempo è stata rintracciata la moglie che si trovava nello chalet accanto, a pochi metri, ed ha subito raggiunto il marito e la figlia.

 

L’uomo è stato sottoposto ai primi accertamenti medici sul posto, quindi in barella l’hanno condotto nell’ambulanza che è  subito ripartita diretta al Pronto Soccorso dell’ospedale

 

Sul posto è ovviamente intervenuto anche personale della Capitaneria di Porto.-


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X