facebook rss

Ascoli-Trier, il gemellaggio spegne 65 candeline

IN CITTA' numerosi gruppi provenienti dalla città tedesca per scoprire le bellezze del territorio e allacciare contatti con musei, associazioni, artisti e artigiani. Presente anche una delegazione del Comune di Treviri
...

 

 

In occasione del 65° anniversario del gemellaggio tra Ascoli e Treviri, numerosi nel capoluogo piceno i gruppi di persone provenenti dalla città tedesca. Ventisette soci di “AP TG” – l’Associazione Ascoli-Treviri presieduta da Paquita Morbach, che a Treviri cura i rapporti tra le due città – sono già ad Ascoli dove resteranno una settimana per scoprire le bellezze del territorio, grazie alla collaborazione di guide turistiche, e per allacciare contatti con musei, associazioni, artisti e artigiani ascolani.

 

Oggi, venerdì 15 settembre, è arrivata anche una delegazione del Comune di Treviri composta dall’assessore alla cultura Markus Nohl, dal direttore della Biblioteca scientifica e Archivio Francesco Roberg, dal direttore artistico del teatro Evanelia Tsogka, dalla funzionaria comunale Susanne Stemmler.

 

A riceverli a Palazzo Arengo il sindaco Marco Fioravanti, il professor Stefano Papetti direttore dei Musei civici, alcuni amministratori comunali, il presidente dell’associazione “Sant’Emidio nel Mondo” e il vice preside dell’Istituto Mazzocchi i cui studenti, dal 22 al 28 settembre, saranno proprio a Treviri per uno scambio culturale con una scuola di quella città. Proprio a loro è spettato il compito di dare il benvenuto in lingua tedesca agli ospiti.

Oggi pomeriggio alle 17,30 arriveranno in Piazza del Popolo, in bicicletta da Treviri, il sindaco della città tedesca Feyen Weismark, il consigliere del Comune di Treviri Rainer Lehnart e Markus Nicolay sacerdote di Trier. Già nel 2018 avevano fatto il primo viaggio in bici, in occasione del 60° anniversario del gemellaggio. Quest’anno hanno deciso di ripeterlo per il 65°.

 

Con loro, soggiornerà ad Ascoli un gruppo di dieci amici di Treviri. Ad attenderli rappresentanti dell’Amministrazione comunale, dell’Associazione Sant’Emidio nel Mondo, gli “Zigà World” e tanti amici che il consigliere Rainer ha ad Ascoli dopo i numerosi viaggi compiuti negli anni passati, grazie al lavoro e all’entusiasmo del compianto Giovanni Cipollini che curava il gemellaggio.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X