Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Graziella Ciriaci
facebook rss

La Polizia di Stato compie 172 anni: promozioni, encomi, lodi e premi alle scuole

ASCOLI - Dopo la deposizione di una corona di alloro al monumento ai Caduti in Questura, la tradizionale cerimonia al Teatro Ventidio Basso. Ecco tutti i nomi di chi ha ricevuto onorificenze e ricompense e quelli delle scuole che sono state protagoniste dei concorsi “PretenDiamo Legalità" e "Io e il Poliziotto-La sicurezza si costruisce insieme”
...

 

Anche ad Ascoli, oggi 10 aprile, la Polizia di Stato ha ricordato tutti i poliziotti che hanno perso la vita nell’esercizio del dovere. In mattinata il questore Giuseppe Simonelli e il prefetto Sante Copponi hanno presenziato alla cerimonia di deposizione di una corona di alloro nel cortile della Questura dove si trova il monumento ai Caduti.

Poi è stata la volta dell’appuntamento al Teatro Ventidio Basso dove si è celebrato il 172° anniversario della fondazione della Polizia di Stato alla presenza, oltre che del questore e del prefetto, anche del procuratore capo del Tribunale di Ascoli Umberto Monti, del sindaco di Ascoli Marco Fioravanti, del vice sindaco di San Benedetto Antonio Capriotti, di altri sindaci della provincia, dei comandanti provinciali delle varie Forze di Polizia, degli studenti della Piceno che nel corso dell’anno hanno partecipato alle attività di educazione alla legalità.

Sul palco sono state conferite numerose onorificenze e ricompense, concesse due promozioni per merito straordinario, due encomi solenni, sei encomi, 38 lodi ad altrettanti poliziotti.

 

PROMOZIONI

Per merito straordinario: sovrintendente capo Giorgio Alimandi, sostituto commissario in congedo Stefano Lauretani. La motivazione: “Evidenziando eccezionale lucidità e non comune padronanza di adeguate tecniche operative e d’intervento, affrontava un uomo che, armato di pistola, aveva tentato una rapina in un ufficio postale riuscendo, unitamente ad un collega e dopo una colluttazione, a renderlo inoffensivo ed a trarlo in arresto. chiaro esempio di alto senso del dovere e coraggio”

 

ENCOMI SOLENNI

Ispettore in congedo Corrado Velenosi, sovrintendente capo coordinatore in congedo Sandro Ciccanti

 

ENCOMI

Sovrintendente Antonio Martini, assistente capo coordinatore in congedo Giuseppe De Iulis Giuseppe. La motivazione: “Evidenziando spiccate qualità professionali e non comune intuito investigativo, espletava un attività di polizia giudiziaria, denominata “ciudad perduta”, che si concludeva con l’esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare a carico di sette soggetti responsabili di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti nonché con il sequestro di una rilevante quantità di sostanze stupefacenti ed armi da guerra”. (Ascoli 2019)

Vice questore Andrea Crucianelli (“Evidenziando elevate qualità professionali e determinazione operativa, dirigeva un’attività di polizia giudiziaria, conclusasi con l’arresto, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, di 31 cittadini nigeriani, responsabili dei reati di associazione per delinquere di tipo mafioso, estorsione, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti”).(Ferrara 2020)

Vice questore Andrea Crucianelli (“Evidenziando spiccate capacità professionali, dirigeva un’operazione di polizia giudiziaria, conclusasi con l’esecuzione di ordinanza di custodia cautelare nei confronti di tre individui, resisi responsabili di sfruttamento della prostituzione e rapina aggravata”). (Ferrara 2019)

Assistente capo coordinatore Raffaele Cignarale (“Evidenziando spiccate capacità professionali, espletava un’attività di polizia giudiziaria che si concludeva con l’arresto di un soggetto, responsabile di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e violenza domestica”). (Fermo 2019)

 

LODI

Commissario capo Giancroce Di Carlo, commissario Maurizio Nazionale, sostituto commissario Claudio Tacconi; ispettori Lorenzo Patriarca, Corrado Velenosi, Omero Ferretti, Giuseppe Troiani, Marco Ricci; sovrintendenti capo coordinatori Francesco Bachetti, Sandro Ciccanti, sovrintendente capo Cesare Di Berardino, sovrintendente Antonio Martini, vice sovrintendente Nando Di Giammichele; assistenti capo coordinatori Giuseppe Tempestilli, Paolo Fabbri, Claudio Agostini, Paolo Capponi, Giuseppe De Iulis, Gianluca Di Domenico, Mauro Di Carmine, Luigi Delli Carri, assistente capo coordinatore tecnico Michele Piccirilli, agente scelto Marco Mignozzi

 

SCUOLE PREMIATE

“PretenDiamo Legalità” è stato il concorso nazionale rivolto agli studenti della Primaria, Media e Superiore. A livello provinciale il concorso per le scuole dell’Infanzia è stato “Io e il Poliziotto-La sicurezza si costruisce insieme”

Premi 50 euro alle Scuola dell’Infanzia “Preziosissimo Sangue” di Ascoli (insegnante referente Pamela Straccia), “Collodi” Isc Ceci-Cantalamessa” (Luigina Ruggieri), “Don Giussani-Monticelli” di Ascoli (Simona Spinucci), “Teresa e Pietro Merlini” di San Benedetto (Francesca Lagnese)

Premi 200 euro: classe 5^ Isc del Tronto e Valfluvione di Roccafluvione di Acquasanta (Antonella Alesi); classi 2A-2B-2C-2D -3A-3B-3C-3D della Media “Don Giussani-Monticelli” di Ascoli (Francesca Alesi), classe 2BL “gruppo 1” e 2EL “gruppo 2” Liceo “Stabili-Trebbiani” di Ascoli (Carol Carosi)

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X