facebook rss

E’ realtà la nuova Rsa di Force, realizzata con le donazioni raccolte dalla Croce Rossa

L'INAUGURAZIONE domani, venerdì 14 giugno. Parteciperanno il presidente della Croce Rossa Italiana, Rosario Valastro, il Commissario alla Riparazione e Ricostruzione sisma 2016, Guido Castelli, l’attuale sindaco di Force, Amedeo Lupi, l’ex primo cittadino, onorevole Augusto Curti, e il prefetto di Ascoli, Sante Copponi 
...

 

 

 

Una nuova Residenza Sanitaria Assistenziale per persone con disabilità, a Force, è stata costruita grazie alle donazioni raccolte dalla Croce Rossa Italiana per sostenere le comunità colpite dal sisma del Centro Italia nel 2016.

 

Venerdì 14 giugno, alle ore 11 si terrà la cerimonia di inaugurazione, alla quale parteciperanno il presidente della Croce Rossa Italiana, Rosario Valastro, il Commissario alla Riparazione e Ricostruzione sisma 2016, Guido Castelli, l’attuale sindaco di Force, Amedeo Lupi, l’ex primo cittadino, onorevole Augusto Curti, e il prefetto di Ascoli, Sante Copponi. È stato invitato all’evento anche il presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli.

 

Il terremoto di quasi otto anni fa aveva reso inutilizzabile la struttura sanitaria del Comune marchigiano che ospitava 12 persone con gravi disabilità. Da qui la necessità di un nuovo centro socio-sanitario per venire incontro alle esigenze dei più fragili. La Croce Rossa Italiana ha raccolto la sfida e grazie alla generosità di numerosi donatori ha realizzato una nuova opera che sarà a disposizione della comunità, con assistenza diurna e notturna, spazi per la riabilitazione e per le attività ricreative e un locale destinato al Comitato locale della Cri.

 

La residenza, una costruzione di quasi 800 metri quadrati con struttura in acciaio, ad elevata prestazione energetica e dotata di impianti di ultima generazione, è organizzata in tre corpi distinti adiacenti tra loro: la parte centrale ospita la portineria e l’accoglienza, mentre nelle zone laterali si trovano, a sinistra dell’ingresso, le sei camere di degenza, ognuna con due posti letto e con la zona servizi, mentre, a destra, agli spazi destinati alle attività riabilitative, ricreative e ai pasti.

 

«Si tratta della tredicesima opera che la Cri ha realizzato nelle aree colpite dal Sisma del 2016. In occasione del 160esimo anniversario dalla nascita dell’Associazione, ribadiamo ancora una volta la nostra presenza in quei territori così duramente segnati dal terremoto, nelle comunità e tra le persone che portano ancora oggi nella testa e nel cuore le ferite di quei tristi momenti.

Siamo al fianco di donne, uomini e bambini, le cui vite vennero sconvolte dal sisma e con questa struttura, desideriamo ancora una volta trasmettere a ciascuno di loro la nostra vicinanza.

L’impegno della Croce Rossa per le comunità colpite dal terremoto non terminerà con l’inaugurazione di questa opera ma proseguirà: altre tre strutture oltre a questa, da qui all’anno prossimo, saranno consegnate alla popolazione. C’eravamo, ci siamo e ci saremo. Non vi lasceremo soli», le parole di Rosario Valastro.

 

La costruzione è stata realizzata e arredata grazie alle donazioni di Sanofi, BPER Banca, Whirpool, Metelli Group, Croce Rossa del Lussemburgo e Comitato CRI di Palazzolo sull’Oglio.

L’artista urbano Fabio Petani ha realizzato un imponente murale decorativo. L’opera si sviluppa su tutti i lati della residenza ed è un’astrazione del paesaggio marchigiano, con una reinterpretazione del celebre Terzo Paradiso di Pistoletto ed una trasformazione in chiave “botanica” dell’emblema della CRI.

A conclusione dell’evento avverrà la consegna di un defibrillatore (DAE) donato da Poste Italiane al Comune di Force.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X