facebook rss

Abusi su una bambina di 11 anni: 54enne condannato a 9 anni carcere

DALLE MARCHE - L’uomo è stato arrestato dalla Squadra Mobile di Ancona. I fatti risalgono al 2007
...

 

Nella giornata di ieri, gli investigatori della Squadra Mobile della Questura di Ancona, hanno rintracciato ed arrestato un cittadino italiano 54enne, destinatario di ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona.

 

L’ordine di carcerazione nei confronti dell’uomo è stato emesso a seguito di condanna definitiva della Corte di Cassazione – intervenuta il 7 giugno scorso – alla pena di 9 anni e multa di 40.000 euro per violenza sessuale aggravata e continuata ai danni di minorenne, una bambina all’epoca dei fatti appena undicenne, nipote della convivente dell’autore dei fatti. Abusi sessuali avvenuti a partire dal 2007 e protrattisi per anni, consumati approfittando della relazione domestica e di inferiorità psichica della vittima, anche mediante l’uso di sostanze stupefacenti ed alcoliche. Lo stesso è stato ritenuto colpevole anche del reato di pornografia minorile.

 

Il provvedimento detentivo prevede quali pene accessorie l’interdizione perpetua dall’ufficio di tutore, curatore e amministratore di sostegno, interdizione perpetua da qualunque incarico nelle scuole di ogni ordine e grado, nonché da ogni ufficio o servizio in istituzioni, altre strutture pubbliche o private frequentate da minori, interdizione legale durante la pena, interdizione perpetua dai pubblici uffici. Dopo l’espiazione della pena, interverrà anche la misura di sicurezza della restrizione dei movimenti e della libera circolazione, del divieto di avvicinarsi ai luoghi frequentati dai minori e l’obbligo di informare gli organi di pubblica sicurezza sulla residenza e spostamenti per 2 anni. Al termine delle formalità di rito l’arrestato è stato associato presso la locale Casa Circondariale di Montacuto di Ancona.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X