facebook rss

Crisi di maggioranza, Spazzafumo: «La giunta non si tocca»

SAN BENEDETTO - Dopo il Consiglio del 15 giugno, parte della maggioranza aveva richiesto una verifica politica con riferimento all'assessore Bruno Gabrielli
...

Il sindaco Spazzafumo e l’assessore all’urbanistica Bruno Gabrielli

 

di Giuseppe Di Marco

 

E’ crisi in maggioranza? Proseguono i malumori a seguito del Consiglio di giugno: dopo l’episodio della variante bocciata, una parte della maggioranza ha chiesto una verifica politica in giunta, con riferimento all’assessore Bruno Gabrielli. Per il sindaco Antonio Spazzafumo, però, l’organo esecutivo non si tocca: «Dai consiglieri di maggioranza non ho ricevuto alcuna richiesta di dimissioni per uno dei nostri assessori. In ogni caso, per quanto mi riguarda, la giunta resta così com’è».

 

Nel Consiglio del 15 giugno è stata respinta la proposta di variante per la realizzazione della torre frigorifera a Porto d’Ascoli. A votare contro, si ricorderà, furono diversi consiglieri di maggioranza, fra cui Stefano GaetaniGino MicozziSabrina Merli (Libera), Eldo FaniniElena PiuntiFabrizio CapriottiDomenico Novelli (Centro Civico Popolare) nonché Silvia Laghi (Rivoluzione Civica). Dopo il Consiglio, quindi, il punto è stato trattato in una riunione interna alla coalizione, e da qui è emersa la richiesta di una verifica.

 

Perché i riflettori sono stati puntati su Gabrielli? Anche se la pratica della torre frigo è passata per il Suap, la variante proponeva una deroga allo strumento urbanistico vigente. Inoltre nel question time di febbraio fu lo stesso Gabrielli, e non Laura Camaioni, a rispondere all’interrogazione di Annalisa Marchegiani sulla proposta di variante. Nel Consiglio di giugno, infine, il punto è stato illustrato dall’assessore all’urbanistica.

 

Sembra quindi che, per il momento, il primo cittadino non abbia intenzione di rivoluzionare la giunta. Va anche detto che Gabrielli ha seguito e sta portando avanti numerose questioni cardine di questa Amministrazione, in special modo l’elaborazione del Piano urbano per la mobilità sostenibile (Pums) che farà da base, assieme ad altri dispositivi di indirizzo, per il futuro Piano urbanistico generale (Pug). Si tratta, insomma, di una tessera piuttosto importante nel mosaico di Viale De Gasperi.

 

Il problema posto dalla maggioranza, però, rimane. E la maggioranza di Spazzafumo è appesa ad un solo voto in più rispetto all’opposizione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X