facebook rss

Nasce l’Atletico Gmd Grottammare 89 in memoria di Giovanni “La Classe” Rosati

CALCIO - Il nuovo assetto societario vede Gianluca Rosati  nuovo presidente. Il figlio Nicholas:  «Si realizza il sogno di mio zio. Ci impegneremo per portare avanti la sua memoria dopo aver finalmente raggiunto l'obiettivo di iscrivere la squadra in una categoria Figc»
...

 

I tifosi dell'Atletico si preparano alla nuova stagione

 

 

di Edoardo Ciriaci

L’unione fa la forza per la stretta di mano tra la Gmd Grottammare e l’Atletico Samb, legati da una profonda amicizia e dalla passione per il calcio che hanno dato come frutto una storica collaborazione che porta alla nascita dell’Atletico Gmd Grottammare 89, nel ricordo del compianto Giovanni Rosati, da tutti ricordato come “La Classe”.

 

Una strategia chiara che incarna fedelmente i valori delle due società, decise ad unirsi e a lottare per gli stessi sogni di gloria. La retrocessione in terza categoria della squadra biancoblu è stata la molla che ha fatto poi scattare la reazione forte e decisa; da lì la proposta di dare luce ad un’unica e compattissima realtà calcistica.

 

Il nuovo assetto societario vede Gianluca Rosati come nuovo presidente, mentre Giuseppe Troli sarà quello onorario. I vicepresidenti saranno Ercole Bollettini ed Emidio Vannicola, con un consiglio direttivo composto da Antonio Carminucci, Massimo Croci, Enio Collina e Franco Del Zompo.

 

L’Atletico Gmd Grottammare 89 è una famiglia riunita attorno ad un grande tavolo, dove c’è spazio per i ricordi e per l’amore nei confronti di chi un destino beffardo ci ha strappato via troppo presto. La grande novità infatti riguarda il volto di Giovanni Rosati stampato sul kit gara della società: il fratello del nuovo presidente Gianluca è il vero fulcro di questo nobile progetto.

 

«Si realizza il sogno di mio zio – afferma emozionato  Nicholas Rosati, figlio di Gianluca e nipote di Giovanni – e sono felicissimo di questo. Ci impegneremo per portare avanti la sua memoria con l’obiettivo di riuscire un giorno ad iscrivere la squadra in una categoria Figc.

Un passaggio del testimone che va avanti da generazioni, a partire da mio nonno passando prima da mio zio, e ora da mio padre Gianluca mentre aspetto e lavoro per farmi trovare pronto quando sarà il mio turno».

 

Idee chiare e tanto coraggio, sono questi i segreti del successo per tutta la società che ha già iniziato a porre le basi per la nuova stagione, a partire dalla domanda di ripescaggio in seconda categoria.

«Il gruppo rimarrà in gran parte quello dell’Atletico Samb dello scorso campionato – aggiunge Rosati – per il resto ritroveremo ragazzi della Gmd e altri arriveranno dal mercato. Ci tengo a ringraziare tutti i ragazzi, i dirigenti e in particolare Davide Michelangeli, grande amico di zio Giovanni al quale ho affidato il compito di seguire la squadra da quando io e mio fratello Christian ci siamo trasferiti al Nord Italia per l’università».

Dopo una caduta bisogna trovare la forza di rialzarsi, approfittando magari del calore di una mano amica tesa verso di noi per condividere insieme la gioia della rinascita. L’Atletico Gmd Grottammare 89 lancia un messaggio di speranza, unione e grande coraggio. C’è una nuova storia da raccontare.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X