Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Graziella Ciriaci
facebook rss

Lavori senza permessi a Villa Sgariglia,
il Comune ne ordina la demolizione

ASCOLI - Opere da rimuovere entro 60 giorni. Era stato ampliato un gazebo e realizzati locali a servizio della struttura
...

 

Opere costruite senza permesso e su proprietà comunale, l’Arengo chiede la rapida demolizione di alcuni manufatti realizzati nel complesso che ospita il ristorante di Villa Sgariglia alle Piagge. Il dirigente del Comune Ugo Galanti ha ordinato di demolire, entro 60 giorni, le opere finite nel mirino. Da una relazione tecnica redatta a seguito di un sopralluogo, avvenuto l’11 maggio 2017, erano state “riscontrate difformità importanti rispetto a quanto autorizzato da quest’Amministrazione con accertamento di conformità per opere eseguite”. In particolare le difformità erano relative alla chiusura del porticato previsto in progetto davanti ad un gazebo, l’allungamento dello stesso, la realizzazione di vani, di un magazzino e di tettoie di superfici superiori a quanto autorizzato.

L’aut aut del Comune

Il dirigente, nell’ordinanza specifica, ha sostenuto che in caso di inadempienza e di riduzione in pristino dello stato dei luoghi l’Amministrazione comunale è legittimata ad effettuare d’ufficio la demolizione stessa, a spese del responsabile dell’abuso. Dall’atto emerge che prima dell’ordinanza di demolizione, a luglio il Comune aveva inviato una diffida all’attuale gestore dell’attività, mentre a metà ottobre la Polizia Municipale ha verificato sul posto che “le opere abusive non erano state spontaneamente rimosse” e che il responsabile dell’abuso non ha presentato memorie e documenti difensivi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X