Quantcast
facebook rss

Il direttore sportivo Giaretta:
«L’arbitro va sospeso, serve la Var»
«Noi sfortunati e con cinque infortunati»

PARMA-ASCOLI - Alta tensione nel dopogara. E il direttore sportivo va giù duro parlando di errori, di superficialità, dell'infortunio di Favilli e di Rosseti che non era al top. Panchina traballante? «E perchè?»
...

Il direttore sportivo bianconero, Cristiano Giaretta, a fine partita nella sala stampa dello stadio “Tardini” di Parma

di Claudio Romanucci

PARMA – «Bellini guarda che rovina», urlano i circa 350 tifosi bianconeri prima di lasciare i gradoni del “Tardini” 10’ la fine della gara. La loro squadra era già alle corde, dopo aver incassato il terzo dei quattro gol. Altra mazzata sulla testa di un Ascoli che si è smarrito, prende gol, tiene a lungo la palla ma conclude poco.
A fine partita il presidente si è messo in contatto con l’addetto stampa della società chiedendo di intervenire telefonicamente direttamente dal Canada. In sala stampa a parlare è solo il direttore sportivo Cristiano Giaretta. Dopo aver incrociato l’amministratore delegato Andrea Cardinaletti si siede nella sala stampa “Bellé” e spara contro gli arbitri. «Il momento è particolarmente delicato. Quando lavori tanti anni nel calcio sai che in momenti come questi bisogna tener botta. Non c’è un briciolo di fortuna».
Cosa la preoccupa di più? «Due sono gli aspetti principali. Sono sincero: per un’ora ho visto oggi un buon Ascoli. Non ho notato tanta differenza fino al rigore sbagliato da Santini, prima il Parma era in grande apprensione, dietro il propri trenta metri. Poi il signor Giua di Olbia ha tirato fuori un rosso assurdo. Addae non era nemmeno da ammonizione, si sono meravigliati pure i bambini. Non so cosa gli sia passato per la testa, credo sia necessario intervenire in maniera seria introducendo la Var in serie B. Mi aspetto una sospensione dell’arbitro. Non pensiamo che le cose non vanno bene solo per colpa dei direttori di gara: dobbiamo lavorare. Errori di superficialità sono sotto gli occhi di tutti».
Quali sono le condizioni di Favilli? «Rosseti ha giocato il secondo tempo con caviglia gonfia, speriamo si riprenda per sabato. Favilli ha sentito pizzicare il ginocchio all’altezza del collaterale. Fatica a camminare, non penso sia nulla di serio ma c’è da valutare con attenzione».
L’Ascoli mostra difficoltà nel portare pericoli alla porta avversaria, questa appare una costante. «Mancano cinque giocatori. la testa è per nulla libera. Prima con loro si creava ora…».
Il presidente Bellini ha detto che si potrà intervenire sul mercato… «Stiamo monitorando le condizioni anche degli svincolati. Lavoriamo per uscire fuori da questa situazione».
Alcuni tifosi, delusi nel dopogara, sono pronti a sostenere una protesta contro lo staff tecnico e parte della dirigenza. Pensa chiederanno le dimissioni? «Le dimissioni perché? Solo se non si fa il proprio dovere ci si deve dimettere. Dopo sei risultati utili di fila si parlava di un Ascoli che proponeva un calcio piacevole ora si dovrebbe buttare tutto all’aria?».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X