Quantcast
facebook rss

Studenti a Palazzo Malaspina
con le “Mattinate Fai d’inverno”

ASCOLI - Sesta edizione di un'iniziativa che coinvolgerà mille studenti delle elementari. A guidarli gli "apprendisti cicerone" delle scuole medie. La Delegazione di San Benedetto punta su Grottammare
...

di Andrea Ferretti

Palazzo Malaspina di Ascoli sarà aperto alle scuole il 28, 29, 30 novembre e l’1 dicembre, dalle ore 9 alle 12,30. Sono le quattro “Mattinate Fai d’inverno” messe a punto dalla delegazione ascolana del Fai e giunta alla 5^ edizione (sarebbe stata la 6^ ma lo scorso anno ci fu uno stop, obbligatorio, a causa del terremoto). Le scuole elementari che hanno aderito sono quelle degli Isc Ascoli Centro-D’Azeglio, Luciani SS Filippo e Giacomo, Borgo Solestà-Cantalamessa, Don Giussani oltre all’Isc di Offida. A guidare i piccoli studenti (e i loro insegnanti) 60 “apprendisti cicerone” delle medie D’Azeglio (20) Luciani (20), Ceci (10) e Maria Immacolata (10).

Grazia Orsini, Alessandra Stipa, Vittoria Minola

«Anche quest’anno il nostro obiettivo è raggiungere quota mille ragazzi – dicono le rappresentanti del Fai – come del resto avvenne l’ultima volta nel 2015 con la chiesa dell’Annunziata. Siamo riconoscenti fin da adesso alle scuole che hanno risposto al nostro invito. Domani i fruitori di luoghi come Palazzo Malaspina (sede della presidenza Fai Marche, ndr) saranno proprio questi ragazzi. Cioè persone educate alla conoscenza del bello, in grado di far diventare questi posti parte attiva della città».

A presentare le “Mattinate Fai d’inverno” la presidente regionale del Fai, nonchè capo delegazione di Ascoli Alessandra Stipa, la vice capo delegazione di Ascoli Vittoria Minola e la responsabile scuola del Fai di Ascoli Grazia Orsini.

Al Fai di Ascoli, dalla scorsa estate si è affiancata la neonata Delegazione Fai di San Benedetto del Tronto: svolgerà le sue “Mattinate” portando i ragazzi delle scuole in visita ad alcuni monumenti e siti storici di Grottammare.

Palazzo Malaspina risale alla seconda metà del 16° secolo (costruzione risale al 1587 quando vennero incorporate alcune costruzioni del ‘300) ed è uno dei più sontuosi della città di Ascoli.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X