Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Spazio disponibile
facebook rss

L’Ascoli cerca punti a Perugia
per restare sul treno salvezza
I tifosi incitano la squadra

SERIE B - Domani sera il posticipo al “Curi”. Derby umbro-marchigiano sempre molto sentito dalle tifoserie. Si giocherà con temperatura sotto zero. I sostenitori bianconeri al seguito circa 800. Dagli ultras la carica alla squadra a fine allenamento. Prosegue il silenzio stampa
...

L’allenatore Fiorin è in silenzio stampa come tutto il resto della squadra (Foto Sandro Perozzi)

di Bruno Ferretti

A Perugia con la ferma intenzione di tornare a far punti in trasferta per restare agganciato al treno salvezza. E’ l’obiettivo dell’Ascoli impegnato nel posticipo della 17^ giornata di serie B (lunedì 3, ore 20,30). Partita certamente difficile e piena di insidie ma non impossibile per il Picchio, nonostante le perduranti assenze di titolari come Favilli e Mignanelli, ma anche di Rosseti e Parlati, rimasti ai box. Molto dipenderà anche da come il Perugia di Breda reagirà alla batosta rimediata in Coppa a Udine: 8-3. Negli umbri prevarrà la voglia di rifarsi dopo la mortificazione di giovedì scorso in Friuli oppure saranno ancora frastornati e magari condizionati? In un caso o nell’altro l’Ascoli dovrà essere pronto a dare battaglia. Dovrà giocare con intelligenza mettendo in campo il giusto agonismo ed evitare di commettere distrazioni in difesa che spesso sono risultate fatali.

Il trainer Fiorin, che alla vigilia del match non ha parlato poichè l’Ascoli è in silenzio stampa, ha convocato 23 giocatori. All’appello mancano solo gli infortunati Favilli, Rosseti, Mignanelli e Parlati. Il tecnico è intenzionato a confermare il modulo tattico 5-3-2 che in fase di possesso si trasforma in 3-5-2 con l’avanzamento sulle corsie laterali di Mogos e Cinaglia che tuttavia sono due terzini. Assai probabile anche la conferma degli undici scesi in campo contro la Cremonese con Lanni fra i pali, Mogos, Padella, Mengoni, Gigliotti e Cinaglia sulla linea difensiva, Carpani. Buzzegoli e Bianchi a centrocampo, Lores Varela vicino alla prima punta Santini. Il recuperato D’Urso è l’alternativa a Varela. Partiranno dalla panchina, con Baldini, Clemenza e gli altri, anche Addae (squalifica scontata) e Perez, in ritardo di condizione atletica. Entrambi potrebbero essere utilizzati nel corso della gara, in base al risultato.

Nonostante la giornata feriale, l’orario notturno e la temperatura sottozero prevista a Perugia, saranno circa 800 (dato ufficiale 783 biglietti venduti del settore ospiti) i supporters bianconeri allo stadio  “Renato Curi” per sostenere il Picchio in questo derby umbro-marchigiano, sempre molto sentito da entrambe le tifoserie. E oggi, dopo l’ultima seduta di allenamento al “Picchio Village”, una rappresentanza degli Ultras 1898 ha incitato i bianconeri in vista della delicata sfida di Perugia. 

PERUGIA (4-3-1-2): Rosati; Zanon, Dossena, Belmonte, Pajac; Brighi, Colombatto, Bandinelli; Falco; Di Carmine, Han. A disposizione: Nocchi, Santopadre, Coccolo, Casale, Emmanuello, Bianco, Choe, Terrani, Buonaiuto, Mustacchio, Cerri. Allenatore: Breda.

ASCOLI (5-3-2): Lanni; Mogos, Padella, Mengoni, Gigliotti, Cinaglia; Carpani, Buzzegoli, Bianchi; Lores Varela, Santini. A disposizione: Venditti, Ragni, De Santis, Pinto, Florio, Addae, Clemenza, Baldini, D’Urso, Perez. Allenatore: Fiorin.

Arbitro: Marini di Roma


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X