facebook rss

Samb, Gianni telefona a Gravina
Damonte e Sorrentino ai saluti

SERIE C - Dopo la direzione di Marchetti, il direttore generale rossoblù annuncia una telefonata di protesta al presidente della Lega Pro. Mercato: iniziano le grandi manovre, attacco da rinforzare

di Benedetto Marinangeli

Tomi in azione durante Samb-Pordenone

«Domani telefono sia al presidente di Lega Gravina che al designatore arbitrale Giannoccaro perché non si può andare avanti così». Il diggi della Samb, avvocato Andrea Gianni, conferma le intenzioni espresse al termine del match con il Pordenone. In un primo momento aveva pensato ad una lettera di protesta, poi oggi il cambio di rotta. «Meglio parlarci direttamente, anche se via telefono. Non entro nel merito delle decisioni – aggiunge – ma non ho mai visto un calciatore espulso per proteste anche perché, al massimo, c’è il cartellino giallo. Non vogliamo avere vantaggi, ma un metro di giudizio da parte degli arbitri che sia uguale a quello delle altre squadre».

Ma dalla gara con il Pordenone esce anche una Samb diversa dal punto di vista caratteriale, rispetto alle precedenti occasioni che, nel pantano del Riviera, è anche riuscita a costruire un gioco a tratti, apprezzabile. «Sono molto soddisfatto – è sempre Gianni che parla – perché ho visto la squadra che voglio e cioè tosta, decisa e che non guarda in faccia nessuno. Finalmente ho visto il giusto carattere da parte dei rossoblù anche se bisogna segnare di più. Per il futuro sarà fondamentale mantenere questa cattiveria. I ragazzi si sono allenati anche oggi a conferma che si tratta di un gruppo sano e dedito al lavoro ed al sacrificio».
Interpellato, infine, sul mercato l’avvocato Gianni risponde così. «A breve faremo una riunione tecnica con Capuano per capire quali siano le sue necessità.

Vallocchia: uno dei migliori al “Riviera”

Lo ripeto – spiega il diggi rossoblù – secondo me questa Samb è un’ottima squadra ma che in attacco ha bisogno di aggiustamenti. Con Sorrentino siamo in via di risoluzione del contratto. Il nostro obiettivo è di chiudere questa operazione in breve tempo senza arrivare ad inizio mercato. Damonte ci ha chiesto di riavvicinarsi a casa ed anche lui è in partenza. A centrocampo, però, non abbiamo problemi, perché – conclude l’avvocato Gianni – in quella zona del campo abbiamo i giovani più forti di tutta la Lega Pro (Bove, Vallocchia, Gelonese, ndr)”.

Venerdì prossimo a Bergamo contro l’Albinoleffe Capuano dovrà fare a meno di Bacinovic e Di Massimo. Il fischio d’inizio è fissato per le 20.45 con diretta televisiva su Sportitalia canale 60 del digitale terrestre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X