facebook rss

Area di servizio come un bancomat
per i professionisti della spaccata

ASCOLI - In un anno e mezzo cinque furti con scasso al bar-ristorante, ma non si è salvato nemmeno il distributore automatico di carburante. Nel mirino dei banditi sempre la "Siriogrill-Piceno nord" sulla superstrada Ascoli-mare, inaugurata nel luglio 2016. Le indagini non riescono a dare ancora un volto ai malviventi

L’ingresso dell’area di servizio “Siriogrill-Piceno nord” sulla superstrada Ascoli mare

E’ stata inaugurata nel luglio 2016, e in un anno e mezzo è stata oggetto di furti con scasso e anche una rapina a mano armata. Nel mirino dei malviventi è decisamente finita l’area di servizio “Siriogrill – Piceno nord”, situata sulla corsia mare-monti della superstrada Ascoli mare, in territorio comunale di Maltignano. Rapinatori e ladri non le hanno fatto mancare nulla e l’ultima “spaccata” è il quinto colpo messo a segno. Lo scorso anno uno degli addetti alle pompe di carburante si ritrovò anche un pistola puntata in faccia.

Poi i banditi vennero individuati e arrestati. Per quanto riguarda invece i colpi al bar-ristorante (ma non solo quelli visto che in passato è stata preso di mira anche la cassa del distributore automatico del carburante), le forze dell’ordine sono ancora sulle tracce di malviventi i quali, nonostante i sistemi di allarme e le telecamere della videosorveglianza, da 18 mesi continuano ad agire con relativa facilità e tranquillità.

Nell’ultimo episodio, sempre con il favore del buio, hanno rotto il vetro della porta d’ingresso e una volta dentro sono andati a colpo sicuro. Nel giro di pochissimi minuti hanno arraffato sigarette, gratta e vinci e stavolta pure il registratore di cassa che, una volta lontani, hanno provveduto ad aprire con calma.

Senza dubbio un bel bottino, soprattutto considerando i tagliandi dei “gratta e vinci” che – potenzialmente – offrono la possibilità di intascare anche cifre rilevanti nel giro di poche ore. L’area di servizio in questione, dunque, è diventata una sorta di “bancomat” per i malviventi. E ricorda ciò che avviene in alcune zone del sud Italia dove i banditi, agendo anche a volto scoperto, prendono di mira i caselli autostradali che del bancomat ricordano anche… le fattezze.

Le indagini ovviamente proseguono, anche nel tentativo di mettere in correlazione furti similari avvenuti negli ultimi tempi nelle province confinanti con quella ascolana.

 

 

Il fabbricato preso di mira dai ladri, dove si trovano bar, rivendita tabacchi e tavola calda


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X