Quantcast
facebook rss

Bellini agli ultras: «Lascerò l’Ascoli
in serie B». Assemblea: Faraotti lascia?
Mercato: contatto con Melchiorri

SERIE B - Il presidente rassicura: «I rinforzi arriveranno, me ne occuperò io». A cena con Cosmi, Faraotti e Giaretta (assente Cardinaletti). Mancosu, Avenatti e il baby Pinamonti dell’Inter le alternative per l'attacco
...

di Bruno Ferretti

Tanta carne al fuoco in casa Ascoli nel momento più complicato della stagione. La classifica dice che l’Ascoli è ultimo e che le squadre più vicine (Pro Vercelli, Foggia e Ternana) sono a 3 punti. In questo momento la salvezza del Picchio è vista come un’impresa. Difficile ma non impossibile.

Francesco Bellini (Foto Sandro Perozzi)

E’ convocata per giovedi 14 l’assemblea dei soci cui parteciperanno il maggiore azionista Bellini, Faraotti, Tosti, Ciccoianni e il legale del club l’avvocato Cristina Celani. Il Cda, come noto, è stato azzerato un mese fa da Bellini che dal Canada ha annunciato l’intenzione di assumere il ruolo di amministratore unico. In questo caso l’attuale amministratore delegato Cardinaletti che ruolo avrà? A proposito di Cardinaletti, non ha partecipato alla cena di martedì sera al “Casolare” di Venarotta,  luogo tranquillo e fuori mano, lontano da… orecchie indiscrete. Con Bellini c’erano Faraotti, Cosmi e Giaretta. Hanno parlato della classifica, assai preoccupante, e della squadra da rinforzare necessariamente e prima possibile, per sfruttare al meglio la lunga sosta di gennaio (20 giorni). Tornando alla società, prende sempre più corpo un possibile distacco dell’imprenditore ascolano Battista Faraotti, secondo azionista con l’11,23 %. Non ci sono né conferme, né smentite, ma l’ipotesi non è affatto campata per aria.

In precedenza, nel pomeriggio, Bellini aveva incontrato una delegazione degli Ultras 1898 nella sua casa di Santa Maria a Corte, alle pendici di San Marco. L’incontro è durata quasi un’ora e mezza ed è servito per affrontare un po’ tutti i temi del momento. Con franchezza e senza peli sulla lingua. Bellini ha ribadito la volontà di rinforzare la squadra precisando che seguirà il mercato in prima persona in sinergia con il ds Giaretta: l’obiettivo è la salvezza. E solo dopo aver raggiunto questo traguardo potrebbe mettere in vendita la società. Bellini ha anche confermato alla delegazione degli Ultras 1898 la possibilità di coinvolgere nuovi investitori come aveva annunciato durante la conferenza per la presentazione di Cosmi.

“L’incontro si è concluso con reciproca soddisfazione – ha scritto l’Ascoli Picchio nel proprio sito – è stato anche un’occasione utile per chiarire precedenti incomprensioni e ripartire con nuovo slancio in vista del rush che attende l’Ascoli per la conquista della salvezza. Gli Ultras 1898 hanno ribadito massimo supporto e sostegno incondizionato alla squadra”.

Andrea Pinamonti (foto da fcinter1908.it)

Sul fronte mercato la prima scelta per il ruolo di centravanti resta Federico Melchiorri, trentenne di Macerata, che può arrivare in prestito dal Cagliari. Melchiorri in passato è stato trattato dall’Ascoli ma senza esito. Ha giocato in B con Padova, Pescara e lo stesso Cagliari contribuendo alla promozione in serie A dove ha giocato 10 partite segnando 3 gol. Poi un infortunio al ginocchio lo ha fermato facendogli perdere il resto della stagione. Ora Melchiorri è guarito ed è pronto a tornare in campo. Proprio domani è previsto un incontro con il suo procuratore per cercare l’intesa fino a giugno. Restano in piedi le alternative Matteo Mancosu che gioca in Canada nel Montreal Impact ma vuole tornare in Italia) e Felipe Avenatti, l’uruguaiano che è stato quattro anni nella Ternana segnando 30 gol e poi passato al Bologna. Avenatti, classico centravanti ariete da area di rigore, ha superato i problemi fisici che lo hanno bloccato (aritmia cardiaca) operandosi a New York e ha recuperato l’idoneità agonistica che gli era stata sospesa. Potrebbe arrivare in prestito dal Bologna così come, dall’Inter, il giovane centravanti Andrea Pinamonti (18 anni), goleador della Primavera nerazzurra, già nel giro della prima squadra.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X