Quantcast
facebook rss

Sicurezza, arriva il Grande Fratello
in tutta la Vallata del Tronto

VIDEOSORVEGLIANZA - Un sistema di ultima generazione che coprirà una superficie di 155 kmq. Le videocamere, collegate in rete, saranno posizionate in entrata e in uscita dei cinque Comuni e nei punti più critici e gli alert verranno immediatamente captati dalle forze dell’ordine
...

L’unione di 5 comuni per un Piceno più sicuro. Grazie al progetto di videosorveglianza dell’Unione dei Comuni della Vallata, che mette in rete le telecamere già esistenti a quelle che saranno installate a breve, i cittadini potranno sentirsi più sicuri rispetto ai furti e ai comportamenti illeciti. Le telecamere copriranno un territorio che comprende Spinetoli, Offida, Colli del Tronto, Castorano e Castel di Lama.
Il progetto costerà 257 mila euro, ma per circa la metà (125 mila euro) verrà finanziato dalla Regione Marche. Per la realizzazione del progetto è in atto una convenzione con Consip Italia (Vds lotto 2) con fornitore prescelto Telecom Italia. «Saranno effettuati dei lavori per mettere in rete videocamere di ultima generazione radio hiperlan e di tipologia mobile – spiega Carlo Cutolo di Telecom – per massimizzare così il risultato di monitoraggio. La registrazione rimarrebbe in memoria per 7 giorni e riuscirebbe a identificare le targhe di auto in corsa fino a 180 chilometri all’ora. La piattaforma applicativa sarà estremante scalabile, ovvero permetterà un eventuale futuro ampliamento del servizio”.
Inoltre è previsto un allineamento dati tra i server delle prefetture con quello dell’Unione. «Sono molto soddisfatto – ha commentato il Sindaco di Colli, Andrea Cardilli – è importante avere delle immagini da confrontare in caso di furti. Nel mio comune, grazie alla messa in sicurezza di un’area, abbiamo così individuato dei ragazzi che avevano distrutto i nuovi arredamenti di un parco pubblico. Questo grazie all’Unione della Vallata. Non mi risultano altri casi simili di sinergia tra gli altri comuni in tutta Italia. Speriamo di ottenere i risultati il prima possibile». «Questo sono le risposte che si aspettano i cittadini – ribadisce Daniel Claudio Ficcadenti, sindaco di Castorano – L’Unione della Vallata dimostra l’efficienza a differenza di comuni più grandi” Le telecamere saranno posizionate in punti strategici, all’entrata e all’uscita di ogni comune, nei punti individuati come critici. Per il sindaco Alessandro Luciani di Spinetoli è fondamentale il monitoraggio in tutto il territorio: «Chiediamo anche una sede unica di Polizia Municipale. Per un sistema di vigilanza unico a 360°” L’allert di una telecamera verrebbe infatti captato, immediatamente, da tutte le Forze dell’ordine in servizio. «Questo è un servizio che dobbiamo ai nostri cittadini ma di cui beneficerà tutto il Piceno – conclude il presidente dell’Unione della Vallata, Valerio Lucciarini – visto la grande area di copertura della videosorveglianza che è di 155 chilometri quadrati»


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X