Quantcast
facebook rss

Samb, Andrea Fedeli:
«Il bilancio è soddisfacente,
a gennaio almeno tre nuovi arrivi»

CALCIO - L'amministratore delegato rossoblù: «Capuano ci ha chiesto un uomo per reparto. Non arriveranno giocatori anziani, ma giovani e motivati. Sotto il profilo caratteriale, in questa squadra c'è molto del mister»
...

La grinta di Capuano è stata trasmessa a tutta la squadra (Foto Alberto Cicchini)

di Benedetto Marinangeli

«Un girone di andata estremamente positivo». E’ soddisfatto Andrea Fedeli del cammino della sua Samb in questa prima parte della stagione che si è conclusa con il pareggio interno con la Triestina. «Volevamo migliorare la posizione dello scorso anno – aggiunge l’amministratore delegato rossoblù – e ci siamo riusciti. Nella passata stagione in questo stesso periodo accusammo una pesante flessione perdendo con l’Ancona e la Maceratese in casa. Oggi, invece siamo a cinque punti dalla prima e quindi festeggeremo un felice Natale. Certo, abbiamo alternato prestazioni belle ad altre meno, ma il bilancio è buono».

Quanto c’è di Capuano in questo momento della Samb?

«Non poco soprattutto sotto il profilo caratteriale. Si vede una squadra grintosa che non molla mai e che lotta fino alla fine. Certo commettiamo ancora qualche errore di troppo che potranno essere eliminati solo con il lavoro. Con Capuano, poi, abbiamo sbagliato solo la gara interna con il Bassano. Per il resto ce la siamo giocata alla grande con tutti».

Terzi in classifica a cinque lunghezze dal Padova.

«La graduatoria è molto corta, la conferma di un girone estremamente livellato. Certo, sogniamo il primo posto ma vivendo questo momento di giornata in giornata. Ora però l’unico obiettivo è quello di battere la Fermana il prossimo 29 dicembre. E’ dai tempi con la Ternana quando i canarini ci eliminarono dai playoff per la C1 che non riesco a vendicarmi. Sia in D che quest’anno, con la Fermana, finora non abbiamo mai vinto».

Fedeli, il calciomercato è alle porte.

«Con Capuano abbiamo fatto il punto della situazione. Ci ha chiesto un uomo per reparto e cercheremo di accontentarlo. Almeno quattro-cinque calciatori di questa rosa andranno via».

Tra questi anche Di Cecco e Troianiello?

«Sì, anche se non sarà facile piazzare il secondo per il fatto che vanta un ingaggio elevato. Ho un po’ di amarezza per le scelte fatte nel mese di luglio. Sono sicuro che se Troianiello avesse fatto il Troianiello, la Samb avrebbe avuto qualche punto in più. Anche quest’ anno i calciatori più costosi non hanno reso come dovevano».

Ci può fare il profilo del tipo di calciatore che vorrebbe portare alla Samb a gennaio?

«Sarebbe bello un giovane ma nel mercato di riparazione questo tipo di operazioni difficilmente vanno in porto. Arriveranno giocatori di media età, non anziani ma tra i 24-25 anni. Ma soprattutto gente motivata che abbia la giusta fame e che veda la Samb come un punto di partenza della propria carriera e non di arrivo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X