Quantcast
facebook rss

L’Ascoli può crederci: i playout
sono a 4 punti, la salvezza a 5
Caso portieri: Lanni o Ragni?

CALCIO - Servono almeno 4 rinforzi soprattutto in attacco: il più pericoloso Baldini nel finale. L’esclusione del numero 1 titolare potrebbe avere negative conseguenze psicologiche. Grossolana la “papera” del vice
...

 

Ragni ha commesso un errore che è costato il momentaneo svantaggio (Foto Sandro Perozzi)

di Bruno Ferretti

«In serie B, quando si insegue un traguardo, non conta tanto la qualità tecnica, pure necessaria, bensì la voglia di crederci». E’ una frase pronunciata da Serse Cosmi alla vigilia della partita con il Pescara. Una frase che contiene tutto lo spirito combattivo del nuovo allenatore dell’Ascoli che, contro il Pescara, ha dato spettacolo. Sempre in piedi davanti alla sua panchina, talvolta affiancato dal vice Bazzani (impegnato a esortare i bianconeri in campo), Cosmi non è stato mai fermo. Ha gesticolato in continuazione, inveito, rimproverato questo o quello, ha effettuava piroette degne di un ballerino sferrano anche qualche calcio a quello che gli capitava intorno. E ogni tanto andava a bere un sorso d’acqua nella mezza minerale appoggiata sopra un tavolinetto alle sue spalle. Poi a fine partita Serse è andato con i giocatori sotto la curva sud a ringraziare e salutare i tifosi per il sostegno incessante dato alla squadra durante tutta la partita rivolgendo -anche a loro espressioni di carica.

Lanni nelle ultime due partite è stato in panchina (Foto Perozzi)

Cosmi ci crede e con lui deve crederci la squadra. E’ un’operazione psicologica che sta dando i primi frutti. Tre pareggi consecutivi (tutti per 1-1) non sono un granchè ma costituiscono un segnale importante. Consentono all’Ascoli di non staccarsi sul fondo della classifica. E’ ancora ultimo ma le distanze non sono incolmabili. L’Ascoli chiude con 17 punti, uno meno della Pro Vercelli (penultima a 18), poi – risalendo – arrivano due squadre a 21 (Entella e Ternana) e due a 22 (Avellino e Foggia). Se il campionato finisse oggi Ascoli, Pro Vercelli ed Entella (per differenza reti) sarebbero retrocesse, mentre Foggia-Ternana sarebbe lo spareggio playout, con l’Avellino in salvo. Il distacco dell’Ascoli, insomma, è rimediabile. Capitan Buzzegoli e compagni sono a 4 punti dallo spareggio playout e dalla salvezza. Con 22 partite da giocare e 66 punti in palio è possibile recuperare il terreno perduto.

Vero è che a gennaio sarà assolutamente necessario rinforzare la squadra con almeno quattro elementi di categoria. Il problema più evidente è in attacco dopo la perdita di Favilli e il grave infortunio i Rosseti che dovrebbe rientrare a febbraio. Con un Varela discontinuo, capace di spunti pregevoli ma anche di lunghe pause, alla fine il più pericoloso è stato Baldini che nei venti minuti finali ha servito un assist ad Addae, ha costretto il portiere Fiorillo a una difficile parata e poi ha colpito il palo che poteva dare la vittoria all’Ascoli. Ma va ricordato che poco prima anche il Pescara aveva colpito la traversa con un tiro (deviato) di Valzania. Il pareggio tutto sommato è giusto e va accettato

L’espressione di Cosmi è la foto della partita del Picchio contro il Pescara (Foto Perozzi)

Quello che può nascere, piuttosto, è il caso dei portieri. Cosmi alla vigilia aveva lasciato chiaramente intendere il ritorno fra i pali del titolare Lanni («è disponibile e certe gerarchie vanno rispettate») e invece ha confermato il vice Ragni, dopo l’ottima prova ad Avellino. Vero è che Ragni ha compiuto un grossolano errore sul gol del Pescara realizzato dal terzino Crescenzi con un tiro da lontano. Centrale e neppure troppo forte. Ragni ha cercato di respingere col piede destro ma ha solo sfiorato il pallone che è finito alle sue spalle. Insomma una “papera”. La seconda esclusione consecutiva non avrà fatto compiere salti di gioia a Lanni e il rischio è quello di “perderlo” psicologicamente. Ed è un lusso che l’Ascoli non può permettersi Ragni, siamo certi, è consapevole dell’errore commesso e anche lui può… scaricarsi psicologicamente. Chi sarà il portiere dell’Ascoli a Brescia giovedì 28 nell’ultima di andata?


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X