Quantcast
facebook rss

Due auto a fuoco sulla riviera:
prosegue l’escalation dei roghi

SAN BENEDETTO - Ancora due vetture in fiamme. Escalation senza precedenti che desta non poca preoccupazione. A Grottammare i mezzi coinvolti sono di autisti di una grande ditta di ortofrutta Proseguono le indagini
...

La caserma dei Vigili del fuoco di San Benedetto del Tronto (Foto Cicchini)

E’ ormai entrata in doppia cifra la voce che parla di auto bruciate negli ultimi mesi sulla riviera ascolana, nel tratto compreso tra Porto d’Ascoli a Grottammare. Le fiamme stavolta non hanno risparmiato le vetture neanche nel giorno di Natale.

A risolvere la situazione ci hanno pensato ancora una volta i Vigili del fuoco di San Benedetto i quali hanno provveduto a spegnere le fiamme che si erano sprigionate da due automobili, una a San Benedetto e l’altra a Grottammare, a distanza di pochi chilometri e quasi in contemporanea.

Le cause stavolta sembra siano accidentali, rispetto ai casi precedenti dove era del tutto evidente l’origine dolosa. Dolo che ha ovviamente dato il via a indagini da parte delle forze dell’ordine, tutt’ora in corso. Si cerca infatti di risalire ai piromani i quali sembrano non abbiano appiccato il fuoco ad automobili scelte a caso. Dalle prime indagini, tuttavia, emergono particolari inquietanti soprattutto nel caso delle vetture incendiate a Grottammare. Mentre nel caso di San Benedetto l’auto appartiene ad un barista, nel secondo caso, invece, il principio di incendio ha riguardato due mezzi appartenenti ad un autista di una grande azienda operante nel campo dell’ortofrutta. Le fiamme, inoltre, sono state appiccate anche un furgone della stessa ditta ma di proprietà di un altro autista. Insomma c’è un filo conduttore che lega i 3 principi di incendio avvenuti a Grottammare.

(servizio aggiornato alle 10,01)

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X